Grado GW100s, le prime cuffie aperte wireless Bluetooth

Grado GW100s sono le prime cuffie aperte dotate di Bluetooth del noto produttore di Brooklyn, proposte a un prezzo di 249 dollari. Design classico con tecnologia moderna, vista la sempre maggiore assenza del jack aux sui dispositivi mobili.

Le cuffie aperte permettono una maggiore spazialità del suono che si traduce con un'acustica più precisa e una riproduzione delle frequenze più fedele rispetto a quanto si ottiene con delle cuffie chiuse. Tuttavia, queste ultime sono maggiormente diffuse per un motivo: offrono un isolamento acustico migliore, caratteristica praticamente assente nelle cuffie aperte.

Grado produce da sempre cuffie con l'ormai iconico design caratterizzato da padiglioni on-ear, che dunque si appoggiano completamente sull'orecchio, e aperte ma, il sempre più costante abbandono del jack aux, ha convinto il produttore ad abbandonare l'ormai vecchio cavo e passare alla connettività Bluetooth.

editorial 2 gw100

Bluetooth che permette di eliminare l'impiccio dei cavi e di usare le cuffie in mobilità, ma che si scontra in questo caso con una cuffia aperta, che non solo fa entrare i suoni dell'ambiente che ci circondano - facendoli udire come se non si indossasse nessuna cuffia, ma facendo fuoriuscire il suono di ciò che stiamo ascoltando. Ciò renderebbe il loro utilizzo molto limitato, soprattutto se si intende utilizzarle in viaggio o magari in biblioteca.

Leggi anche: Guida all'acquisto delle migliori cuffie con riduzione del rumore.

Grado rassicura però su questo aspetto. Le GW100s hanno subito un riadattamento della scocca e dei componenti interni, per ridurre la perdita di rumore del 60%. Si rinuncia però a un altro tratto distintivo delle cuffie dell'azienda, ovvero la parte esterna del padiglione in legno, assente in questo modello wireless. Anche i driver hanno subito alcune modifiche, per rendere le cuffie adatte all'uso in mobilità ma, almeno in base a quanto affermato dall'azienda, garantiscono la stessa esperienza di ascolto che ci si aspetta da un paio di cuffie Grado.

editorial 1 gw100

Le nuove cuffie sono dotate di una batteria in grado di offrire un'autonomia di 15 ore, in media con altre cuffie di pari prezzo, integrano i pulsanti per la regolazione del volume e, per chi volesse trarne il massimo, un ingresso aux da 3,5 millimetri.

Un prodotto significativo dunque, non solo la prima cuffia wireless di Grado, in 65 anni di attività, ma la prima cuffia aperta con Bluetooth disponibile sul mercato.


Tom's Consiglia

Se ami le cuffie aperte ma vuoi un headset per giocare, puoi dare un'occhiata alle Sennheiser GSP 500, cuffie aperte da gaming dotate di microfono e ghiera per il volume.

Pubblicità

AREE TEMATICHE