Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
2 minuti

Groupon dice no a Google, 6 miliardi non bastano

Sembra ormai certo il rifiuto di Groupon all'offerta di acquisto da parte di Google fissata a circa 6 miliardi. Un no per stimolare un rilancio o trattativa definitivamente chiusa?

L'acquisizione di Groupon da parte di Google sarebbe saltata. Lo scrive il Chicago Breaking Business, e lo conferma TechCrunch. Al momento non ci sono dichiarazioni di nota da parte delle due aziende. Groupon è un sito specializzato in buoni sconto, e secondo indiscrezioni Google aveva avanzato un'offerta di circa 6 miliardi di dollari (Google e Groupon, buoni sconto per circa 6 miliardi). 

La rete globale di Groupon ha oltre 33 milioni di iscritti in 35 paesi. Il servizio invia email giornaliere ai propri utenti informandoli di eventuali sconti disponibili su 200 beni e servizi. "Le offerte si attivano solo quando un numero minimo di persone conferma l'adesione all'acquisto, consentendo a Groupon di negoziare sconti elevati di gruppo su prodotti e servizi", riporta Reuters.

"La nostra fonte ha anche verificato che il fatturato annuale di Groupon è di 2 miliardi di dollari, superiore ai dati circolati in precedenza", scrive TechCrunch. Secondo il Chicago Breaking Business Groupon potrebbe procedere all'iPO (Offerta Pubblica Iniziale, Initial Public Offering) per poi quotarsi in borsa, anche se non deciderà prima del prossimo anno.

Il "no" potrebbe far parte di una strategia per giocare al rialzo? È possibile. In molti ritengono però che l'attuale offerta di Google sia già eccessiva. Big G procederà a una nuova offerta? Non resta che seguire le evoluzioni di questa vicenda.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #E-Gov?
Iscriviti alla newsletter!