Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
2 minuti

Guardate il campo magnetico del Sole, vi ipnotizzerà

Quando la Scienza diventa pura poesia: questa immagine è il risultato di una fotografia del Sole con sovrapposte le linee del campo magnetico create con l'aiuto del computer.

Guardate il campo magnetico del Sole, vi ipnotizzerà

Fatevi catturare da questa immagine, è abbagliante e talmente bella da sembrare un'opera d'arte, in realtà è una ricostruzione grafica a cui hanno lavorato gli scienziati della NASA. La foto di base è vera, catturata sabato 12 marzo dal Solar Dynamics Observatory (SDO), mentre  le linee del campo magnetico sono state create con l'aiuto del computer in base al modello PFSS (Potential Field Source Surface).

sdo sun magnetic field

Per la precisione, la foto mostra la superficie della nostra stella vista negli ultravioletti, una lunghezza d'onda invisibile ai nostri occhi e che nell'immagine è stata "sostituita" con il colore giallo.  Le linee che rappresentano il campo magnetico sono state create basandosi sulle misurazioni fornite dalla sonda stessa nell'ultimo periodo, e se guardate bene noterete che sono in maggior numero in vicinanza delle macchie superficiali più luminose, che identificano le regioni magneticamente più attive.

I funzionari della NASA hanno spiegato che "la complessa sovrapposizione delle linee può insegnare molto agli scienziati circa il modo in cui di magnetismo del Sole cambia in risposta al movimento costante sopra e sotto alla superficie".

I brillamenti e altre forme di attività solare possono avere effetti collaterali sulla Terra. Ad esempio, possono scatenare tempeste geomagnetiche che possono mandare temporaneamente in blackout le reti elettriche, interrompere le comunicazioni radio e la navigazione satellitare. Per questo gli scienziati stanno lavorando per avere una conoscenza più approfondita del campo magnetico complesso e sempre mutevole del Sole.

Leggi anche: Guardate il Sole in 4K nel nuovo video della NASA

È proprio questo l'obiettivo principale della missione SDO lanciata a febbraio 2010. Le immagini ad alta definizione di SDO aiutano i ricercatori a capire come sia prodotto e strutturato il campo magnetico del Sole, e grazie a questa informazione dovrebbero capire meglio l'attività solare e riuscire a prevederne alcuni fenomeni.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Spazio?
Iscriviti alla newsletter!