Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
7 minuti

Guida ai regali di Natale: droni e accessori

Droni da regalare e farsi regalare. Ce n'è per tutti i gusti e tutte le tasche. Dai DJI Phantom 2 fino ai piccoli Parrot Rolling Spider. Tutti ovviamente amatoriali che non richiedono licenze.

Guida ai regali di Natale: droni e accessori

Introduzione

Il 2014 sarà ricordato come l'anno dei droni, quindi non è un caso che possa profilarsi come uno dei regali hi-tech più gettonati. L'hype mediatico è montato alle stelle esattamente un anno fa, quando Jeff Bezos di Amazon ha rivelato l'intenzione di attivare in futuro servizi di consegna basati su droni.

In questi 12 mesi abbiamo assistito non solo alla proliferazione dei modelli ma anche all'esplorazione di ogni potenzialità. Oggi è la ripresa via action-cam che attira di più il grande pubblico consumer. Ecco quindi una lista di proposte che possono essere sfruttate a uso privato. I regolamenti ENAC classifica questi modelli sotto i 2 kg di peso come segmento "facilitato". In linea di massima bisogna rispettare gli stessi regolamenti imposti agli aeromodellisti, quindi stare lontani da assembramenti di persone.

Per compilare la lista ci siamo fatti aiutare da Tommaso Solfrini, co-fondatore di Italdrone – azienda italiana leader nel settore dei droni professionali.

"Molti dei prodotti (consumer) segnalati ad oggi non presentano riconoscimenti formali per operare professionalmente, mi limiterò quindi a dare commenti e pareri con il fine di dare un giudizio oggettivo e complessivo per quel che riguarda peculiarità tecnico-funzionali", sottolinea Solfrini.

DJI Phantom 2

Il DJI Phantom 2 è un quadricottero di riferimento per il settore, per altro già predisposto per il volo in visione soggettiva e la fotografia aerea.

"L'installazione hardware e la calibrazione software vengono effettuate prima della distribuzione, collegando i rotori, una batteria carica e il trasmettitore con batterie disponibili può volare immediatamente", puntualizza il produttore. "Caratteristiche addizionali includono una maggiore portanza di carico, una batteria intelligente integrata, supporto gimbal H3-2D e altre funzioni".

È stabile e consente anche l'atterraggio automatico in caso di livello batteria troppo basso. Non manca un modulo di espansione Can-bus per integrare il supporto IOSD (visualizzazione dati di volo in tempo reale) e 2.4 G Bluetooth Datalink.

"Sicuramente è giusto riconoscere come i più performanti (ma anche i più costosi) i prodotti Dji", spiega  Tommaso Solfrini, co-fondatore di Italdrone. "Il colosso cinese leader di mercato nel settore prosumer, offre buona affidabilità, automatismi GPS in grado di far rientrare e atterrare automaticamente il drone in caso di perdita del segnale di controllo. Inoltre le prestazioni di ripresa sono sopra la media dei prodotti della loro fascia".

La novità rispetto al modello precedente è che ha un'autonomia superiore. Il gimbal Zenmuse H3-3D è più stabile rispetto al vecchio Aeroxcraft e grazie a 3 motori brushless per stabilizzare la GoPro si dovrebbe registrare maggiore fluidità. Inoltre il sistema "first person view" semplifica l'attività di inquadratura.

dji phantom 2 dji phantom 2
Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Droni?
Iscriviti alla newsletter!