Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
23 minuti

Le mirrorless, dette anche CSC (Compact System Camera) o meno frequentemente EVIL (Electronic Viewfinder Interchangeable Lens), ricordano una compatta - benché di dimensioni maggiori - cui però è possibile cambiare gli obiettivi. Quali sono le migliori? In questa guida mensile, alcuni consigli e suggerimenti.

Guida mensile all'acquisto della mirrorless

Migliori mirrorless entry level

Canon EOS M10
  • CMOS APS-C
  • 18 Mpixel
  • 49 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Canon EF-M (obiettivi EF ed EF-S compatibili tramite adattatore)
Canon EOS M10

Primi passi nel mondo delle mirrorless

 
-

La EOS M10 è una mirrorless entry level con sensore APS-C da 18 Mpixel e l'autofocus Hybrid CMOS AFII. Esiste in due differenti colori, nera e bianca, ed è disponibile solo corpo o in kit con lo zoom Canon EF-M 15-45 mm F3.5-6.3 IS STM. Il monitor angolabile è di tipo touch, non mancano Wi-Fi e NFC ma, a differenza della sorella maggiore M3, non ha la slitta per montare un mirino elettronico o un lampeggiatore esterni. 

Nikon 1 J5
  • CMOS CX BSI da 1"
  • 20,8 Mpixel
  • 171 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.037.000 punti
  • 1-Mount Nikon
Nikon 1 J5

Stile retrò e maggior risoluzione

 

Annunciata nell'aprile 2015, la 1 J5 è l'ultima mirrorless di casa Nikon, caratterizzata da un design volutamente old-style. La novità maggiore risiede nel sensore CMOS da 20,8 Mpixel retroilluminato con chip a rilevamento di fase e nel processore Expeed 5A. L'insieme di questi due elementi garantisce una qualità d'immagine ancora superiore rispetto ai modelli che l'hanno preceduta. Insomma, una entry level con ambizioni da grande.

Olympus E PL8
  • Live MOS Micro 4/3
  • 16,1 Mpixel
  • 81 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.037.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Olympus PEN E-PL8

Design moderno e semplicità d'utilizzo

 
-

La nuova Olympus E-PL8 è una macchina che si caratterizza innanzitutto per il design moderno ed elegante: superfici in similpelle fanno da contrasto col metallo della parte superiore e del fondello. Il monitor touch di cui è dotata permette di scattare selfie poiché si può angolare di 180° in basso. I filtri Art permettono di espandere la creatività del fotografo. Il sensore è il classico Olympus da 16 Mpixel e il Wi-Fi integrato.

Sony α5100
  • CMOS Exmor® APS-C 
  • 24,3 Mpixel
  • 179 punti
  • Angolabile touch da 3" e 921.600 punti
  • Sony E
Sony α5100

Autofocus ibrido veloce e affidabile

 
-

Non è scontato trovare su una mirrorless a meno di 500 Euro un autofocus ibrido a 179 punti, che, come la sorella maggiore α6500, utilizza un modulo AF 4D per prestazioni di messa a fuoco superiori: ampia copertura dell'area, velocità AF e funzione di blocco AF predittivo potenziata. Per il resto, abbiamo una macchina con sensore CMOS Exmor APS-C da 24,3 Mpixel e processore d'immagini Bionz X. Il display è di tipo touch. 

Pagina precedente

Migliori mirrorless di fascia medio-bassa

Canon EOS M3
  • CMOS APS-C
  • 24,2 Mpixel
  • 49 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Canon EF-M (obiettivi EF ed EF-S compatibili tramite adattatore)
Canon EOS M3

Prestazioni e creatività

 
-

Con un corpo abbastanza compatto e leggero da trasportare, la Canon EOS M3 offre tutta la potenza di una reflex e rappresenta un sostanziale miglioramento rispetto alla precedente EOS M. A partire dal nuovo sensore, un APS-C da 24,2 Mpixel con gamma ISO fino a 12.800, per arrivare ad un'interfaccia ergonomica con touch screen su monitor di risoluzione pari a 1.040.000 punti, che permette di mettere a fuoco e scattare con il solo tocco di un dito.

Fujifilm X A3
  • CMOS APS-C
  • 24,2 Mpixel
  • 77 punti
  • Angolabile da 3" e 1.040.000 punti
  • Fujion X mount
FUJIFILM X-A3

Nuovo design retrò e schermo touch

 
-

In vendita dallo scorso mese di ottobre, Fujifilm X-A3 è stata progettata pensando ai più giovani essendo particolarmente adatta alla ripresa di autoritratti. Per rendere facile l'esecuzione dei "selfie", X-A3 è dotata di un particolare display LCD touchscreen che quando viene inclinato di 180 gradi non rimane oscurato dalla fotocamera. Simile alla neonata X-A10, ma con sensore da 24 Mpixel e autofocus da 77 punti.

Olympus OM D E M10 II
  • Live MOS Micro 4/3
  • 16 Mpixel
  • 81 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Olympus OM-D E-M10 II

Stesso sensore della E-M5 Mark II, stabilizzatore a 5 assi

 
-

Questa Olympus adotta lo stesso sensore Micro Four Thirds da 16 Mpixel della E-M5 Mark II e il processore TruePic VII, ma aggiunge al modello che l'ha preceduta la stabilizzazione dell'immagine su 5 assi, l'otturatore elettronico, un mirino OLED da 2,36 Mpixel, la registrazione video in Full HD a 60p e la funzione 4K time lapse. Certo, la distanza rispetto alla E-M5 Mark II resta ancora notevole, ma la OM-D E-M10 II costa meno.

Panasonic DMC GX80
  • Live MOS Micro 4/3 
  • 16 Mpixel
  • 49 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Panasonic DMC-GX80

Una GX8 semplificata

 
-

La Panasonic Lumix DMC-GX80 ricorda la GX8, ma in realtà è una versione scalata verso il basso della stessa, perché dotata di un sensore MOS Digital Live da 16 Mixel al posto che da 20,3 (in cui però è stato eliminato il filtro low pass ottico) e un EVF fisso e non orientabile. La fotocamera include uno stabilizzatore d'immagine a 5 assi integrato nel corpo macchina, ma non ha il corpo tropicalizzato. Può catturare video 4k @30 fps.

Le migliori mirrorless di fascia medio-alta

Canon EOS M5
  • CMOS APS-C
  • 24,2 Mpixel
  • 49 punti
  • Angolabile touch da 3,2" e 1.620.000 punti
  • Canon EF-M (EF ed EF-S compatibili tramite adattatore)
Canon EOS M5

La top di gamma Canon

 
-

Questa nuova fotocamera adotta sostanzialmente la tecnologia della reflex 80D in formato compatto, con un sensore APS-C CMOS da 24,2 Mpixel e l'autofocus Dual Pixel, che permette una messa a fuoco progressiva e accurata anche nel modo movie. La M5 è anche la prima Canon ad adottare lo stabilizzatore d'immagine a 5 assi in camera, che funziona durante le riprese video congiuntamente a quello ottico. Dotata di un mirino elettronico da 2,36 Mpixel, dispone anche di un monitor touch angolabile di generose dimensioni.  

Fujifilm X T10
  • X-Trans CMOS II APS-C 
  • 16,3 Mpixel
  • 77 punti
  • Angolabile da 3" e 920.000 punti
  • Fujion X mount
Fujifilm X-T10

Stessa qualità della X-T1 ad un prezzo inferiore

 

Risale ad un anno e otto mesi fa il lancio della fotocamera X-T10, il modello Fujifilm che si aggiunge alla rinomata Serie X. Si rivolge soprattutto agli appassionati, ma strizza l'occhio anche al professionista alla ricerca del secondo corpo macchina. Unisce compattezza e leggerezza ad un nuovo sistema AF, particolarmente efficace nella ripresa di soggetti in movimento. E' dotata di sensore APS-C X-Trans CMOS II da 16,3 Mpixel.

Olympus OM D E M5 Mark II
  • Live MOS Micro 4/3
  • 16 Mpixel
  • 81 punti
  • Orientabile touch da 3" e 1.037.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Olympus OM-D E-M5 Mark II

Per i fotografi creativi

 

L'OM-D E-M5 Mark II adotta probabilmente lo stabilizzatore d'immagini più potente del mondo, assieme a quello delle Sony α7 II e della Panasonic Lumix DMC-G80. Si tratta del sistema integrato VCM su 5 assi che compensa ogni possibile oscillazione. Altra caratteristica di spicco è data dalla funzione 40M High Res Shot che cattura 8 scatti in sequenza e poi li riunisce in un unico scatto, appunto... a 40 Mpixel! Il display LCD è completamente orientabile.

Panasonic DMC G80
  • Live MOS Micro 4/3
  • 16 Mpixel
  • 49 punti
  • Orientabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Panasonic DMC-G80

Veloce e reattiva

 
-

Una mirrorless che convince sotto ogni aspetto e che riscuoterà - ne siamo certi - un grande successo. Basata sul sensore da 16 Mpixel dalla GX8, senza filtro passa-altro, si caratterizza per la resistenza agli agenti atmosferici, l'adozione di alcune funzioni innovative (come il Focus Stacking) e le prestazioni, soprattutto in termini di velocità e reattività. Combina al meglio un corpo dalla silhouette "muscolosa" con funzioni che rappresentano il culmine della tecnologia Panasonic.

Panasonic DMC GX8
  • Live MOS Micro 4/3
  • 20,3 Mpixel
  • 49 punti
  • Orientabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Panasonic DMC-GX8

Sensore da 20,3 Mpixel

 

Qualità migliorata per l'erede della DMC-GX7, grazie al sensore da 20,3 Mpixel. Per preservare il già notevole comportamento della GX7 nella resa agli alti ISO, si è fatto uso di un nuovo processore Venus Engine. Altra innovazione tecnica di rilievo è rappresentata dal sistema Dual I.S di Panasonic, che combina lo stabilizzatore ottico nell'obiettivo a quello integrato nel corpo macchina. Corpo impermeabile in lega di magnesio.  

Sigma sd Quattro
  • APS-C- CMOS Foveon X3
  • 29 Mpixel
  • 9 punti
  • Fisso da 3" e 1.620.000 punti
  • Sigma SA
Sigma sd Quattro

L'impareggiabile sensore Foveon

 
-

Basata sui concetti costruttivi della Sigma SD1 Merrill, la sd Quattro è una mirrorless a ottiche intercambiabili che accetta tutti gli obiettivi SIGMA GLOBAL VISION delle linee Art, Contemporary e Sport ed è in grado di trarre il massimo risultato da queste ottiche di altissima qualità. Leggera e compatta come le fotocamere della serie dp Quattro, offre la medesima alta qualità d'immagine grazie al sensore Foveon.

Continua a pagina 4
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Fotografia?
Iscriviti alla newsletter!