Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
23 minuti

Le mirrorless, dette anche CSC (Compact System Camera) o meno frequentemente EVIL (Electronic Viewfinder Interchangeable Lens), ricordano una compatta - benché di dimensioni maggiori - cui però è possibile cambiare gli obiettivi. Quali sono le migliori? In questa guida mensile, alcuni consigli e suggerimenti.

Guida mensile all'acquisto della mirrorless

Migliori mirrorless di fascia medio-bassa

Canon EOS M3
  • CMOS APS-C
  • 24,2 Mpixel
  • 49 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Canon EF-M (obiettivi EF ed EF-S compatibili tramite adattatore)
Canon EOS M3

Prestazioni e creatività

 
-

Con un corpo abbastanza compatto e leggero da trasportare, la Canon EOS M3 offre tutta la potenza di una reflex e rappresenta un sostanziale miglioramento rispetto alla precedente EOS M. A partire dal nuovo sensore, un APS-C da 24,2 Mpixel con gamma ISO fino a 12.800, per arrivare ad un'interfaccia ergonomica con touch screen su monitor di risoluzione pari a 1.040.000 punti, che permette di mettere a fuoco e scattare con il solo tocco di un dito.

Fujifilm X A3
  • CMOS APS-C
  • 24,2 Mpixel
  • 77 punti
  • Angolabile da 3" e 1.040.000 punti
  • Fujion X mount
FUJIFILM X-A3

Nuovo design retrò e schermo touch

 
-

In vendita dallo scorso mese di ottobre, Fujifilm X-A3 è stata progettata pensando ai più giovani essendo particolarmente adatta alla ripresa di autoritratti. Per rendere facile l'esecuzione dei "selfie", X-A3 è dotata di un particolare display LCD touchscreen che quando viene inclinato di 180 gradi non rimane oscurato dalla fotocamera. Simile alla neonata X-A10, ma con sensore da 24 Mpixel e autofocus da 77 punti.

Olympus OM D E M10 II
  • Live MOS Micro 4/3
  • 16 Mpixel
  • 81 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Olympus OM-D E-M10 II

Stesso sensore della E-M5 Mark II, stabilizzatore a 5 assi

 
-

Questa Olympus adotta lo stesso sensore Micro Four Thirds da 16 Mpixel della E-M5 Mark II e il processore TruePic VII, ma aggiunge al modello che l'ha preceduta la stabilizzazione dell'immagine su 5 assi, l'otturatore elettronico, un mirino OLED da 2,36 Mpixel, la registrazione video in Full HD a 60p e la funzione 4K time lapse. Certo, la distanza rispetto alla E-M5 Mark II resta ancora notevole, ma la OM-D E-M10 II costa meno.

Panasonic DMC GX80
  • Live MOS Micro 4/3 
  • 16 Mpixel
  • 49 punti
  • Angolabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Panasonic DMC-GX80

Una GX8 semplificata

 
-

La Panasonic Lumix DMC-GX80 ricorda la GX8, ma in realtà è una versione scalata verso il basso della stessa, perché dotata di un sensore MOS Digital Live da 16 Mixel al posto che da 20,3 (in cui però è stato eliminato il filtro low pass ottico) e un EVF fisso e non orientabile. La fotocamera include uno stabilizzatore d'immagine a 5 assi integrato nel corpo macchina, ma non ha il corpo tropicalizzato. Può catturare video 4k @30 fps.

Pagina precedente

Le migliori mirrorless di fascia medio-alta

Canon EOS M5
  • CMOS APS-C
  • 24,2 Mpixel
  • 49 punti
  • Angolabile touch da 3,2" e 1.620.000 punti
  • Canon EF-M (EF ed EF-S compatibili tramite adattatore)
Canon EOS M5

La top di gamma Canon

 
-

Questa nuova fotocamera adotta sostanzialmente la tecnologia della reflex 80D in formato compatto, con un sensore APS-C CMOS da 24,2 Mpixel e l'autofocus Dual Pixel, che permette una messa a fuoco progressiva e accurata anche nel modo movie. La M5 è anche la prima Canon ad adottare lo stabilizzatore d'immagine a 5 assi in camera, che funziona durante le riprese video congiuntamente a quello ottico. Dotata di un mirino elettronico da 2,36 Mpixel, dispone anche di un monitor touch angolabile di generose dimensioni.  

Fujifilm X T10
  • X-Trans CMOS II APS-C 
  • 16,3 Mpixel
  • 77 punti
  • Angolabile da 3" e 920.000 punti
  • Fujion X mount
Fujifilm X-T10

Stessa qualità della X-T1 ad un prezzo inferiore

 

Risale ad un anno e otto mesi fa il lancio della fotocamera X-T10, il modello Fujifilm che si aggiunge alla rinomata Serie X. Si rivolge soprattutto agli appassionati, ma strizza l'occhio anche al professionista alla ricerca del secondo corpo macchina. Unisce compattezza e leggerezza ad un nuovo sistema AF, particolarmente efficace nella ripresa di soggetti in movimento. E' dotata di sensore APS-C X-Trans CMOS II da 16,3 Mpixel.

Olympus OM D E M5 Mark II
  • Live MOS Micro 4/3
  • 16 Mpixel
  • 81 punti
  • Orientabile touch da 3" e 1.037.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Olympus OM-D E-M5 Mark II

Per i fotografi creativi

 

L'OM-D E-M5 Mark II adotta probabilmente lo stabilizzatore d'immagini più potente del mondo, assieme a quello delle Sony α7 II e della Panasonic Lumix DMC-G80. Si tratta del sistema integrato VCM su 5 assi che compensa ogni possibile oscillazione. Altra caratteristica di spicco è data dalla funzione 40M High Res Shot che cattura 8 scatti in sequenza e poi li riunisce in un unico scatto, appunto... a 40 Mpixel! Il display LCD è completamente orientabile.

Panasonic DMC G80
  • Live MOS Micro 4/3
  • 16 Mpixel
  • 49 punti
  • Orientabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Panasonic DMC-G80

Veloce e reattiva

 
-

Una mirrorless che convince sotto ogni aspetto e che riscuoterà - ne siamo certi - un grande successo. Basata sul sensore da 16 Mpixel dalla GX8, senza filtro passa-altro, si caratterizza per la resistenza agli agenti atmosferici, l'adozione di alcune funzioni innovative (come il Focus Stacking) e le prestazioni, soprattutto in termini di velocità e reattività. Combina al meglio un corpo dalla silhouette "muscolosa" con funzioni che rappresentano il culmine della tecnologia Panasonic.

Panasonic DMC GX8
  • Live MOS Micro 4/3
  • 20,3 Mpixel
  • 49 punti
  • Orientabile touch da 3" e 1.040.000 punti
  • Micro Quattro Terzi
Panasonic DMC-GX8

Sensore da 20,3 Mpixel

 

Qualità migliorata per l'erede della DMC-GX7, grazie al sensore da 20,3 Mpixel. Per preservare il già notevole comportamento della GX7 nella resa agli alti ISO, si è fatto uso di un nuovo processore Venus Engine. Altra innovazione tecnica di rilievo è rappresentata dal sistema Dual I.S di Panasonic, che combina lo stabilizzatore ottico nell'obiettivo a quello integrato nel corpo macchina. Corpo impermeabile in lega di magnesio.  

Sigma sd Quattro
  • APS-C- CMOS Foveon X3
  • 29 Mpixel
  • 9 punti
  • Fisso da 3" e 1.620.000 punti
  • Sigma SA
Sigma sd Quattro

L'impareggiabile sensore Foveon

 
-

Basata sui concetti costruttivi della Sigma SD1 Merrill, la sd Quattro è una mirrorless a ottiche intercambiabili che accetta tutti gli obiettivi SIGMA GLOBAL VISION delle linee Art, Contemporary e Sport ed è in grado di trarre il massimo risultato da queste ottiche di altissima qualità. Leggera e compatta come le fotocamere della serie dp Quattro, offre la medesima alta qualità d'immagine grazie al sensore Foveon.

Migliori mirrorless di fascia alta

Fujifilm X T2
  • X-Trans CMOS III APS-C 
  • 24,3 Mpixel
  • 325 punti
  • Angolabile da 3" e 1.040.000 punti
  • Fujinon X mount
Fujifilm X-T2

Il massimo della tecnologia Fujifilm 

 

La nuova Fujifilm X-T2 porta con sè una serie di features molto interessanti anche rispetto alla X-Pro2: autofocus a 325 punti con 169 a rilevamento di fase (dallo scorso mese di ottobre disponibile anche su quest'ultima), monitor LCD articolato, video 4 K. Manca ovviamente il mirino ibrido, ma restano tutte le altre caratteristiche della X-Pro2 incluso il corpo tropicalizzato in lega di magnesio. Una mirrorless di fascia top.

Fujifilm X PRO2
  • CMOS full frame 
  • 24,3 Mpixel
  • 117 punti
  • Fisso da 3" e 1.620.000 punti
  • Fujinon X mount
Fujifilm X-Pro2

24,3 Mpixel per il nuovo sensore X-Trans CMOS III

 

Quattro anni dopo l'acclamata X-Pro1, innovativa per il suo mirino ibrido (e non solo), scende in campo la seconda versione che offre innumerevoli miglioramenti rispetto alla prima. Non solo è aumentata la risoluzione del sensore senza filtro anti alias, ma sono cambiati alcuni elementi del corpo macchina, realizzato in magnesio con 61 guarnizioni anti polvere e umidità. Nuovo anche il processore d'immagine. 

OLYMPUS OM D E M1 MARK II
  • Live MOS Micro 4/3
  • 20,4 Mpixel
  • 121 punti
  • Orientabile touch da 3" e 1.037.000 punti
  • Micro 4/3
Olympus OM-D E-M1 Mark II

Il massimo in casa Olympus

 
 

L'Olympus OM-D E-M1 Mark II sostituisce il precedente modello di punta OM-D E-M1 e porta la risoluzione da 16 a 20,4 Mpixel. Incredibile la velocità: 60 fps con AF bloccato sul primo fotogramma e 18 con AF continuo! Il nuovo sistema autofocus impiega un modulo a 121 punti ibrido a rivelazione di fase/contrasto. Il corpo è tropicalizzato e il monitor LCD da 3" orientabile. Infine, consente di registrare video in 4K a 30 o 24 fps.

Sony α6500
  • CMOS Exmor® HD APS-C 
  • 24 Mpixel
  • 425 punti
  • Angolabile da 3" e 921.600 punti
  • Sony E
Sony α6500

La potenza dell'autofocus 4D 

 

Sony introduce la versione "riveduta e corretta" della fortunata a6300, l'a6500, che si differenzia dalla prima per una maggiore velocità di elaborazione, con gli scatti continui nel modo burst che restano 11 al secondo con AF, ma la sequenza passa da 44 a 300 in JPEG e da 21 a 107 in RAW. Abbiamo inoltre lo stabilizzatore d'immagine a 5 assi in camera, il monitor touch e l'aggiunta di una coppia di tasti customizzabili. Per il resto, sensore APS-C da 24 Mpixel e 425 punti di messa a fuoco. 

Sony α7 II
  • CMOS full frame 
  • 24,3 Mpixel
  • 117 punti
  • Angolabile da 3" e 1.230.000 punti
  • Sony E
Sony α7 II

Full frame super stabilizzata

 

La α7 II è la terz'ultima arrivata della serie α7, nonché prima fotocamera al mondo con stabilizzatore d'immagine a cinque assi per sensore full frame. Molti gli spunti di interesse, a cominciare dai 24,3 Mpixel di risoluzione per arrivare a display e comandi. Della precedente rimane il processore Bionz X, ma è il 30% più veloce nel tracking dei soggetti, ed ancora più robusta... Disponibili anche la α7R II da 42,4 Mpixel e la α7S II.

Continua a pagina 5
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Fotografia?
Iscriviti alla newsletter!