Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
  • 7
  • 0

Notebook, portatili e 2-in-1 | I migliori del 2021

Il più economico

Notebook HP 250 G8


Il miglior convertibile

Microsoft Surface Pro 7


Il migliore per l'autonomia

Apple Macbook Air 13″


Il migliore per editing di foto e video

Macbook Pro M1 16″


Il miglior Chromebook economico

Acer Chromebook 311


Il migliore per rapporto qualità prezzo

HP – PC Pavilion 14-dv0019nl


Il miglior ultrabook

Dell XPS 13 9310


Il miglior notebook da gaming

Asus ROG STRIX SCAR G533QR-HF022T


Il miglior 2-in-1

MSI Summit E13 Flip Evo A11MT-008IT


Il miglior Chromebook 2-in-1

Lenovo IdeaPad Flex 5


Come scegliere il notebook

Il mercato dei computer portatili si è notevolmente espanso e risulta molto più difficile riuscire a orientarsi tra tutte le offerte disponibili. Negli ultimi anni hanno fatto molto successo i convertibili, i 2-in-1 e i chromebook per quanto riguarda smartworking e videolezioni online: soluzioni che hanno visto un’impennata considerevole nel corso del 2020, a causa della pandemia da COVID-19 che ha costretto la popolazione a casa, obbligando al telelavoro e alla didattica a distanza. Orientarsi in questo mercato in continua espansione è sempre più difficile, quindi attraverso questa breve guida, vogliamo fornirvi le conoscenze necessarie per scegliere il miglior dispositivo per la vostre esigenze.

Processore (CPU)

Sicuramente uno dei componenti più importanti in un computer portatile, si occupa di gestire la maggior parte dei task che vengono eseguiti dall’utente. I principali produttori di CPU sono Intel e AMD e i parametri da tenere d’occhio sono i core, la frequenza e i consumi:

  • I core sono i processori logici che svolgono le operazioni di calcolo: generalmente maggiore è il numero di core, maggiore diventa la capacità del computer di svolgere operazioni in parallelo e che richiedono calcoli complessi. Generalmente i processori che hanno fino a 2 core sono adatti per tutti quegli utenti che non hanno particolari esigenze, quelli con 4/6 core sono adatti per tutti coloro che hanno bisogno di una reattività più elevata e di svolgere operazioni più impegnative, come editing foto/video basilare o gaming, mentre le CPU con 8/10 core sono le più performanti (ma anche quelle con i consumi maggiori), ottime per gli utenti che hanno bisogno di una workstation portatile per riuscire a svolgere operazioni pesanti, come rendering di video in 4K, simulazioni di modelli e così via.
  • La frequenza del processore, ovvero il numero di cicli che la CPU riesce ad eseguire in un secondo: frequenze più alte sono indicate per tutti quei casi in cui non è necessario svolgere operazioni impegnative in multitasking.
  • I consumi, generalmente indicati con tre parametri (TDP Down, TDP, TDP up) e servono a identificare quanta energia richiede il processore per funzionare. Generalmente dei consumi ridotti sono perfetti per tutti quegli utenti che vogliono lavorare per numerose ore senza doversi collegare a una presa di corrente. Tecnicamente, il TDP (Thermal Design Power) indica la potenza termica dissipata dalla CPU e che il sistema di raffreddamento dovrà essere in grado di dissipare; il valore è misurato in watt (W) e, come detto, da una buona indicazione di quelli che sono i consumi del processore.

Memoria RAM

È la memoria volatile del computer, che serve a memorizzare tutte quelle informazioni temporanee che servono per eseguire gli applicativi aperti sul sistema. In generale sono due i parametri da tenere in considerazione:

  • Velocità e dimensione: la velocità di clock delle RAM indica il numero di cicli (ogni lettura e scrittura è fatta in un ciclo) che la memoria esegue in un secondo. La dimensione della memoria è invece la quantità di memoria disponibile: generalmente, 8 GB e 2666/3000 MHz sono il valore ideale per tutti quegli utenti che svolgono le operazioni più comuni con il computer portatile, mentre 16GB o 32GB sono più indicate per tutti quegli utenti che devono svolgere operazioni in multitasking e quindi necessitano di avere più applicativi aperti contemporaneamente.
  • Possibilità di upgrade: le memorie RAM possono essere saldate alla scheda madre, scenario che non permette di effettuare un upgrade in futuro (generalmente capita con le memorie denominate con LPDDRX), oppure possono usare degli slot SO-DIMM. In questo caso, nella scheda tecnica del notebook saranno indicati la quantità massima di RAM supportata e gli slot di memoria disponibili, in cui possiamo inserire dei banchi più performanti o più capienti, per sostituire o affiancare quelli preinstallati.

Archiviazione

Indica il dispositivo hardware che memorizza i dati dell’utente e oltre alla dimensione, che indica la quantità di dati memorizzabile ed è espressa in GB, è importante la tipologia: attualmente la maggior parte dei notebook usa delle unità a stato solido (SSD) che non presentano parti meccaniche, non si danneggiano durante il trasporto e sono molto più veloci dei tradizionali Hard disk, che stanno oramai scomparendo dal mercato. Anche in questo, caso come già accennato con le memorie RAM, è importante valutare la possibilità di upgrade: generalmente l’Hard Disk o SSD può essere sostituito, ma su alcuni prodotti (ad esempio i nuovi MacBook e molti convertibili), l’unità è saldata alla scheda madre.

Scheda Video (GPU)

È il componente dedicato alle operazioni legate al rendering di immagini ed effetti visivi, per la maggior parte degli utenti la scheda integrata del processore è sufficiente a gestire tutto il carico di lavoro. Le schede video integrate presenti sui nuovi processori Intel di undicesima generazione che presentano la denominazione “Gx” alla fine del modello, sono basate sull’architettura “Xe Graphics” e riescono a gestire anche alcuni giochi non troppo impegnativi. Per tutti quegli utenti che necessitano di effettuare operazioni di rendering complesse o vogliono videogiocare, risulta necessario optare per un computer con scheda grafica dedicata, che offra le prestazioni necessarie per gestire anche i carichi più complessi. Optando per una soluzione di questo tipo dovrete sacrificare in parte l’autonomia e l’ergonomia del dispositivo, che risulterà più pesante e spesso, anche a causa della necessità di un sistema di dissipazione del calore più performante.

Schermo

Sicuramente uno dei punti che crea più grattacapi negli utenti che vogliono comprare un computer portatile, in quanto sono presenti svariate dimensioni e tipologie di display. Partiamo con le dimensioni:

  • Dagli 11 ai 14 pollici: sono dimensioni ridotte, indicate per tutti quegli utenti che necessitano di una elevata portabilità e non devono gestire numerosi applicativi contemporaneamente a schermo.
  • Dai 14 ai 16 pollici: questa è sicuramente il range di dimensioni più diffuso e che si adatta meglio a tutte le esigenze. Questi schermi permettono di gestire anche due finestre affiancate senza dover affaticare troppo la vista.
  • Oltre i 16 pollici: adatto per chi deve gestire diverse finestre e non può fare affidamento su monitor esterni. I pannelli di queste dimensioni sono indicati per tutti quegli utenti che lavorano con contenuti multimediali come foto e video, o per i videogiocatori che vogliono uno schermo il più ampio possibile, senza doversi affidare a una soluzione esterna.

Oltre alla dimensione dello schermo, anche la tipologia del pannello e la risoluzione sono importanti quando andiamo a decidere cosa acquistare:

  • Risoluzione: indica la quantità di pixel presenti nel display, maggiore è il numero di pixel, maggiore sarà la definizione dell’immagine. È importante considerare che una risoluzione maggiore incide negativamente sull’autonomia, in quanto il computer impiega più energia per gestire un maggior numero di pixel.
  • Tipologia di pannello: sul mercato sono presenti principalmente tre tipologie di pannelli. I TN (Twisted Nematic), che in genere hanno un contrasto poco elevato (i neri sembreranno dei grigi scuri), i VA, che offrono un contrasto migliore e un refresh rate elevato e gli IPS, che hanno in genere un’ottima precisione nei colori e sono quindi adatti a chi lavora con contenuti multimediali. Nell’ultimo periodo iniziano a diffondersi anche soluzioni con pannelli OLED, che grazie alla resa cromatica e ai neri profondi, forniscono un’ottima riproduzione delle immagini.

Un altro aspetto da considerare è quello del touchscreen: si tratta di una caratteristica solitamente presente sui prodotti di fascia alta e medio-alta, anche se è particolarmente diffuso sui Chromebook. Molti convertibili moderni, oltre al touchscreen supportano anche l’input tramite penna, attiva o con tecnologia Wacom EMR, che permette di disegnare o prendere appunti quasi come se si stesse scrivendo su un quaderno.

Peso e Dimensioni

In un computer portatile sicuramente sono importanti le dimensioni del dispositivo, nonché il suo peso. Questi due parametri variano principalmente in base alle dimensioni dello schermo, alla batteria e al sistema di raffreddamento presente: i modelli da 13 pollici sono solitamente i più piccoli e leggeri, con un peso che solitamente si aggira intorno ai 1,2/1,3 Kg, mentre i portatili da gaming o, più in generale, tutti quelli con schermo da 16/17 pollici, sono più ingombranti e arrivano a pesare anche 2 Kg o più.

Cerniere

La possibilità di poter trasformare il dispositivo in un tablet è una caratteristica che risulta molto utile, principalmente per chi ha la necessità di poter prendere appunti a mano sul device o di poter disegnare a mano libera senza l’ausilio di una tavoletta grafica. I prodotti che offrono questa possibilità hanno delle che ruotano di 360 gradi.

Autonomia

La durata della batteria è fondamentale in tutti quei casi in cui il computer portatile deve essere utilizzato per molto tempo, in ambienti in cui non è possibile collegarsi a una presa di corrente. Generalmente i fattori che più incidono sulla durata della batteria sono l’hardware installato e la capacità della batteria, solitamente espressa in Wh (wattora). Le batterie dei notebook solitamente non superano mai i 99,9 Wh, questo perché è il valore massimo consentito per portare il dispositivo in aereo, senza doverlo imbarcare in stiva.

Le nostre proposte

Abbiamo individuato dieci categorie, a cui corrispondono altrettanti dispositivi che, al momento dell’aggiornamento della guida, riteniamo essere i migliori per quello specifico segmento. Nella scelta non ci siamo fatti influenzare dal sistema operativo: troverete Mac, PC Windows e Chromebook, proprio perché l’approccio è quello di passare al setaccio il mercato nella sua interezza, tenendo comunque d’occhio (dove possibile) il rapporto qualità/prezzo.

Di seguito le categorie che abbiamo individuato:

  • Il più economico, che possa dunque andare incontro alle esigenze degli utenti in cerca di un notebook per un utilizzo basilare, legato soprattutto alla gestione di mail e documenti e alla navigazione web;
  • Il miglior per l’editing di foto e video, con particolare riferimento a quegli utenti che utilizzano il computer portatile in particolari ambiti produttivi, con la necessità di avere a disposizione una potenza hardware importante;
  • Il migliore per rapporto qualità/prezzo, che riesca a offrire una buona potenza hardware, senza per costringere l’utente a spendere cifre da capogiro;
  • Il miglior ultrabook, in grado di garantire massima produttività anche in movimento;
  • Il miglior 2-in-1, il cui particolare form factor consente, ad esempio, di sfruttare la macchina per la fruizione dei contenuti multimediali nei contesti più disparati;
  • Il migliore notebook da gaming, che metta a disposizione tutta la potenza necessaria per godersi i più recenti titoli videoludici;
  • Il miglior convertibile, che consenta di avere a disposizione non solo un computer portatile a tutti gli effetti ma anche un tablet;
  • Il migliore per l’autonomia, con particolare riferimento a tutti coloro necessitano di una macchina in grado di accompagnarli per tutta la giornata lavorativa senza dover dipendere dalla presa elettrica;
  • Il migliore Chromebook 2-in-1, che offre la sicurezza e le possibilità di collaborazione della suite Google integrata su ChromeOS, con la possibilità di ruotare il display di 360 gradi e utilizzarlo in modalità tablet con l’apposita penna, per disegnare o prendere appunti;
  • Il miglior Chromebook economico, che permette di avere un computer sicuro e intuitivo grazie a ChromeOS, per un utilizzo base e da poter affidare anche ai più ragazzi più piccoli.

Insomma, una selezione estremamente variegata, che va comunque letta in relazione a tutte le altre guide in ambito notebook che abbiamo realizzato e che aggiorniamo costantemente:

Dimensione schermo
15,6
Risoluzione
1920x1080
Processore
i3-1005G1
Chipset
2 core fino a 3,40 GHz
RAM
8 GB
Il più economico

SSD
256 GB NVMe
Disco fisso
Touch
No
Frequenza refresh
Larghezza
35,8 cm
Profondità
24,2 cm
Spessore
1,99 cm
Peso
A partire da 1,74 Kg
Scheda video
Integrata UHD Intel
Memoria
Tipologia
RAM Massima

Questo notebook di fascia medio-bassa è perfetto per tutti quegli utenti che necessitano di un dispositivo portatile per svolgere i task di tutti i giorni. Il processore i3 di decima generazione e gli 8 GB di Ram permettono infatti di svolgere con facilità operazioni come la navigazione su internet, la riproduzione di video o di contenuti in streaming in Full HD e utilizzare i programmi di produttività più famosi come la suite Microsoft. La connettività è ottima, sono infatti presenti un connettore RJ45, una porta USB Type-C, due porte USB Type-A e una porta HDMI per collegare un display esterno. Anche la connettività di rete è ottima in quanto è supportato lo standard WiFi 802.11ac e Bluetooth 5.0.

Dimensione schermo
12,3 pollici
Risoluzione
2736 x 1824
Processore
Intel Core i3/i5/i7 decima generazione
Chipset
-
RAM
4/8/16 GB
Il miglior convertibile

SSD
128/256/512 GB, 1 TB
Disco fisso
No
Touch
Si
Frequenza refresh
-
Larghezza
292 mm
Profondità
201 mm
Spessore
8,5 mm
Peso
771 grammi solo tablet
Scheda video
Intel UHD / Intel Iris Plus
Memoria
Integrata
Tipologia
LPDDR4x
RAM Massima
16 GB

Surface Pro 7 rappresenta la naturale evoluzione del Surface Pro 6. La nuova generazione del 2 in 1 targato Microsoft guadagna i processori Intel Core di decima generazione e la porta USB-C, mantenendo praticamente inalterato il design. Perde un po’ di autonomia, compiendo però un oggettivo passo in avanti in termini di prestazioni. In questo particolarmente segmento, la proposte dell’azienda di Redmond rimane un punto di riferimento per tutti i potenziali acquirenti.

Dimensione schermo
13
Risoluzione
2560 x 1600
Processore
Apple M1 8 core
RAM
8 GB
Il migliore per l'autonomia

SSD
256 GB
Disco fisso
Touch
No
Frequenza refresh
60 Hz
Larghezza
30,4 cm
Profondità
21,2 cm
Spessore
1,61 cm
Peso
1,29 Kg
Scheda video
Integrata
Memoria
Tipologia
RAM Massima

Il Macbook Air da 13 pollici del 2020 offre delle prestazioni elevate grazie al processore M1 da 8 core e alla scheda video integrata da 16 core. Il display presente sul Macbook è un IPS da 2560×1600 pixel con luminosità massima di 500 candele per metro quadrato. Le dimensioni ridotte e l’autonomia dichiarata di 18 ore rendono il dispositivo perfetto per la maggior parte degli utenti che sono sempre in movimento e che utilizzano il notebook tutti i giorni. Per quanto riguarda la connettività troviamo due porte USB Type-C, mentre per quanto riguarda la connettività di rete troviamo la compatibilità con il nuovo standard WiFi 6 802.11ax e il Bluetooth 5.0. La tastiera è inoltre retroilluminata per permettere di lavorare e scrivere con più facilità anche nelle ore notturne.

Dimensione schermo
16,2
Risoluzione
3456x2234
Processore
Apple M1 Pro 10core
RAM
16 GB
Il migliore per editing di foto e video

SSD
512 GB
Disco fisso
Touch
No
Frequenza refresh
120 Hz
Larghezza
35,5 cm
Profondità
24,8 cm
Spessore
1,68 cm
Peso
2,1 kg
Scheda video
Integrata 16 core
Memoria
Tipologia
RAM Massima
32 GB

Il Macbook Pro M1 da 16 pollici è l’ultimo arrivato in casa Apple e porta numerose novità in ambito hardware. Una delle novità più discusse è sicuramente la presenza del notch sul display che permette di avere una webcam Full HD al posto delle classiche webcam HD. I nuovi processori Apple M1 offrono prestazioni e consumi eccellenti e affiancano un processore da 10 core con una scheda video da 16 core rendendo il dispositivo perfetto per tutti quegli utenti che utilizzano applicativi di rendering video o editing fotografico. Il display da 16,2 pollici ha una densità di 224 punti per pollice, una luminosità massima di 1000 candele per metro quadrato e una risoluzione di 3456 x 2234 pixel con refresh rate di 120 Hz; è compatibile con l’Extreme Dynamic Range (XDR). La batteria da 100 Wh permette al portatile di raggiungere un’autonomia fino a 21 ore in riproduzione video e 14 ore con utilizzo del WiFi.

Dimensione schermo
11,6
Risoluzione
1366x768
Processore
Intel Celeron N4020
Chipset
2 cor 2,8 GHz
RAM
4 GB LPPDR4
Il miglior Chromebook economico

SSD
Disco fisso
32 GB Flash
Touch
Si
Frequenza refresh
Larghezza
30,2 cm
Profondità
20,9 cm
Spessore
2,13 cm
Peso
1,25 Kg
Scheda video
Intel UHD 600
Memoria
Tipologia
RAM Massima

L’Acer Chromebook 311 è un dispositivo economico perfetto per chi non ha particolari esigenze di performance e storage. Il processore è un Celeron N4020 dual core che combinato con il Chrome Os permette di ottenere un’autonomia fino a 12h, che sicuramente è un ottimo valore per un dispositivo da meno di 300€. Questo dispositivo è perfetto per tutti quei ragazzi più giovani che hanno bisogno di un dispositivo leggero e senza troppe esigenze prestazionali per seguire le videolezioni da remoto. La connettività è ottima: per quanto riguarda la connettività di rete troviamo la compatibilità con lo standard WiFi 802.11ac, mentre per quanto riguarda le porte troviamo il jack audio, due porte USB Type-C e due porte USB Type-A per collegare le classiche chiavette USB.

Dimensione schermo
14
Risoluzione
1920 x 1080
Processore
i5-1135G7
Chipset
4 core 4,2 GHz
RAM
8 GB DDR4
Il migliore per rapporto qualità prezzo

SSD
512 GB NVMe
Disco fisso
Touch
Frequenza refresh
Larghezza
32,5 cm
Profondità
21,66 cm
Spessore
1,7 cm
Peso
1,41 Kg
Scheda video
Intel Xe Graphics
Memoria
Tipologia
RAM Massima

Questo notebook di fascia media offre un ottimo compromesso tra prezzo, prestazioni e ergonomia. Lo schermo Full HD da 14 pollici permette di godersi la maggior parte dei contenuti in comodità senza sacrificare la durata della batteria. Il processore i5 di undicesima generazione e la scheda video integrata Intel Xe Graphics mantengono il dispositivo reattivo e scattante durante l’utilizzo di tutti i giorni e permettono di gestire carichi di lavoro più impegnativi. La memoria Ram preinstallata è di 8GB (due slot da 4GB) ma è possibile sostituire i moduli (al termine della garanzia dei due anni per non invalidarla) nel caso l’utente abbia l’esigenza d avere più memoria. La batteria ha un’autonomia dichiarata di 8 ore e 15 minuti durante l’utilizzo misto e fino a 9 ore durante la riproduzione dei video.

Dimensione schermo
13,4
Risoluzione
1920 x 1200
Processore
i7-1185G7
Chipset
4 core 4,80 GHz
RAM
16 GB LPPDR4X
Il miglior ultrabook

SSD
512 GB NVMe
Disco fisso
Touch
No
Frequenza refresh
60 Hz
Larghezza
29,5 cm
Profondità
19,8 cm
Spessore
14,8 mm
Peso
1,2 Kg
Scheda video
Intel Xe Graphics
Memoria
Tipologia
RAM Massima

Sicuramente uno dei migliori ultrabook di fascia molto alta presenti sul mercato, l’XPS 13 è l’ultrabook per tutti quegli utenti che non vogliono badare a spese e vogliono un dispositivo affidabile, maneggevole e potente senza sacrificare il design. La monoscocca in alluminio e il poggia polsi in carbonio forniscono quella qualità premium che ci si aspetta da un dispositivo in questa fascia di prezzo. Il display Full HD+ Infinity Edge con rapporto prospettico di 16:10 rendono il dispositivo elegante e permette di avere un display più grande mantenendo le dimensione del dispositivo contenute. Il dispositivo è dotato di 16 GB di Ram che sono però saldate sulla scheda madre e non è quindi possibile effettuare un upgrade. Il notebook presenta la certificazione Intel Evo e permette di raggiungere fino a 14 ore di autonomia nella versione con display Full HD+. Le uniche porte presenti sono due USB Type-C Thunderbolt 4, un lettore di schede MicroSD e un jack audio da 3,5 mm.

Dimensione schermo
15,6
Risoluzione
1920 x 1080
Processore
AMD Ryzen™ 9 5900HX
Chipset
8 core 4,6 GHz
RAM
8 GB DDR4
Il miglior notebook da gaming

SSD
1 TB NVMe
Disco fisso
Touch
No
Frequenza refresh
300 Hz
Larghezza
34,5 cm
Profondità
25,9 cm
Spessore
2,72 cm
Peso
2,30 Kg
Scheda video
NVIDIA GeForce RTX 3070 Laptop
Memoria
8 GB DDR6
Tipologia
RAM Massima
64 GB

Questo portatile da gaming è sicuramente uno dei migliori nella sua categoria. Le caratteristiche sicuramente che risaltano sono la presenza della tastiera ottica meccanica retroilluminata RGB e il display IPS FHD con refresh rate di 300 Hz. Il Ryzen 9 di serie 5 ad alte prestazioni affiancato dalla RTX 3070 Laptop edition garantiscono delle prestazioni comparabili a quelle di un computer fisso. Per alimentare questo portatile viene utilizzata una batteria da ben 90 Wh che sicuramente penalizza la portabilità di questo dispositivo che pesa ben 2,30 Kg, ma che in genere non è una caratteristica importante per tutti quegli utenti che vogliono prestazioni elevate. La connettività del dispositivo è ottima e i doppi altoparlanti da 4W e i doppi Tweeter assicurano un’eccellente e immersiva esperienza audio anche senza cuffie.

Dimensione schermo
13,4
Risoluzione
1920 x 1200
Processore
i7-1185G7
Chipset
4 core 4,80 GHz
RAM
32 GB LPDDR4X
Il miglior 2-in-1

SSD
1 TB NVMe
Disco fisso
Touch
Si
Frequenza refresh
60 Hz
Larghezza
30,02 cm
Profondità
22,22 cm
Spessore
1,49 cm
Peso
1,35 Kg
Scheda video
Intel Xe Graphics
Memoria
Tipologia
RAM Massima

Questo 2-in-1 è un dispositivo dall’elevata ergonomia e portabilità per tutti quegli utenti che vogliono viaggiare leggeri ma senza rinunciare alle prestazioni. Il peso è di soli 1,35 kg e il processore i7 di undicesima generazione permette un’ottima potenza di calcolo per tutti gli applicativi più moderni che fanno affidamento principalmente sul processore. Nella confezione troviamo già la penna capacitiva MSI per sfruttare al massimo il potenziale del 2-in-1 e utilizzarlo in modalità tablet per prendere appunti digitalizzati o per disegnare. Il display IPS Full HD+ e la certificazione Intel Evo garantiscono fino a 20 ore di autonomia complessiva.

Dimensione schermo
13,3
Risoluzione
1920 x 1080
Processore
i3-10110U
Chipset
2 core fino a 4,1 GHz
RAM
8 GB
Il miglior Chromebook 2-in-1

SSD
128 GB M.2 2242
Disco fisso
Touch
Si
Frequenza refresh
Larghezza
31 cm
Profondità
21,2 cm
Spessore
1,79 cm
Peso
1,35 Kg
Scheda video
Intel UHD 600
Memoria
Tipologia
RAM Massima

Un ottimo convertibile di dimensioni contenute perfetto per tutti quegli utenti casual che non necessitano di prestazioni elevate. Il sistema operativo è il Chrome Os che garantisce aggiornamenti di sicurezza settimanali e grazie all’integrazione nativa con la suite Google permette di aumentare la possibilità di collaborazione anche in contemporanea sui vari documenti. La possibilità di ruotare il display grazie alle cerniere lo rendono un convertibile adatto per tutti gli studenti che possono utilizzarlo per prendere appunti digitali affiancandolo alla penna. Il processore di serie U dovrebbe garantire un’autonomia elevata rendendo il dispositivo perfetto per lavorare senza doversi preoccupare di trovare una presa di corrente a cui collegarsi.