H1Z1 diventa free-to-play, ma mira a dominare negli eSports

H1Z1 è stato uno dei precursori del genere battle-royale con il suo "King of the Hill", il titolo di Daybreak ha tuttavia perso molto terreno negli anni rispetto a PlayerUnknown's Battlegrounds e Fortnite, astro nascente di Epic Games. La casa di sviluppo ha scelto quindi la strada - praticamente obbligata - del modello free-to-play.

I giocatori possono già decidere di scaricare H1Z1 gratuitamente dal sito ufficiale. Il titolo, in cui le microtransazioni erano già presenti, ora probabilmente vi si baserà in maniera ancora più profonda. Gli appassionati possono anche decidere di acquistare una delle edizioni a pagamento del gioco: bronze (20 euro), silver (50 euro) e gold (100 euro) con diversi oggetti inclusi all'interno.

H1Z1 sta cercando di differenziarsi dai due colossi di Bluehole ed Epic con la modalità Auto-Royale, dove team di quattro persone si sfidano nella classica modalità battle-royale, ma a bordo di veicoli.

h1z1 auto royale beta screenshot6

La mossa di Daybreak tuttavia non si limita al passaggio a un modello gratuito, ma anche all'imporsi in un territorio ancora non conquistato da Fortnite e PUBG: stiamo parlando degli eSports. Se lo streaming è roccaforte inconquistabile dei due titoli, gli sport elettronici sembrano invece ancora non stuzzicare gli appettiti delle due aziende.

H1Z1 si trasformerà quindi in H1P1 con la prima "Lega Pro" dedicata al battle-royale, che comincerà il 21 aprile. Tra i team internazionali che si sono già iscritti troviamo anche grossi nomi tra i quali spiccano Team Solo Mid, Cloud 9 e Counter Logic Gaming.

La pro-league si terrà nei Caesars Entertainment Studios di Las Vegas (più di 4.000 mq) e sarà trasmessa in diretta streaming tramite Facebook.

Un'alleanza con Facebook, che mira a prendersi una fetta del mercato dello streaming di videogiochi, potrebbe sicuramente giovare a H1Z1, un titolo rimasto indietro sia in termini di numero di giocatori che di ottimizzazione (e ricordate che lo confrontiamo con PUBG!). 

Con la H1P1, Daybreak mira a creare una lega che ruoti attorno ai giocatori, con ad esempio un salario minimo fisso. Le buone idee, visto soprattutto il successo dello streaming in generale, paiono esserci, bisognerà vedere se saranno realizzate al meglio.


Tom's Consiglia

Stufi dei battle-royale e del multiplayer? Non siete i soli! Vi consigliamo un ottimo gioco single-player nella sua edizione completa in offerta su Amazon.

Pubblicità

AREE TEMATICHE