Computer Portatili

6 milioni di cavi di alimentazione difettosi: HP corre ai ripari

HP è di nuovo nei guai per colpa dei propri fornitori: dopo i 145mila alimentatori fallati dei Chromebook è la volta dei cavi di alimentazione distribuiti in abbinamento con circa 6 milioni di notebook Compaq HP, mini notebook e accessori per docking station, venduti nel periodo compreso fra settembre 2010 e giugno 2012.

A questo giro non si tratta dell'alimentatore, ma del banale cavo tripolare che collega l'alimentatore alla presa di corrente: quelli potenzialmente affetti da problemi riportano sul connettore la sigla LS-15, quindi è facile controllare quelli che avete in uso e verificare se sia il caso di correre ai ripari. In caso affermativo, si legge nella nota ufficiale, "i clienti dovrebbero interrompere immediatamente l'utilizzo dei cavi, scollegarli dai propri dispositivi e contattare HP per richiedere una sostituzione gratuita".

Circa 6 milioni di cavi di alimentazione difettosi

Il sito a cui fare riferimento per avviare la procedura è quello di supporto, in cui dovrete compilare campi relativi al Paese, al nome del prodotto a cui il cavo era abbinato e relativo numero di serie, quindi tenete sotto mano tutto l'occorrente prima di iniziare.

Il programma globale di ritiro volontario e sostituzione è stato attivato a seguito di una nota della Consumer Product Safety Commission statunitense, sollecitata da segnalazioni di fusione o carbonizzazione dei componenti in oggetto.

La sigla da cercare

Per il momento è noto che sono stati ritirati circa 5,6 milioni di cavi negli Stati Uniti e 446.700 in Canada. Non ci sono numeri relativi all'Italia, ma la sede locale ci notifica di avere ricevuto lo statement, quindi non è da escludere che i cavi difettosi siano sbarcati anche in Italia. L'azienda ovviamente si scusa per l'inconveniente e si assume tutte le spese per la sostituzione.