Tom's Hardware Italia
CPU

93 petaflops di supercomputer cinese, Occidente asfaltato

Il nuovo supercomputer più veloce al mondo si chiama Sunway TaihuLight e offre una potenza di calcolo di 93 petaflops.

Si chiama Sunway TaihuLight il nuovo supercomputer più veloce al mondo. È realizzato in Cina e offre una potenza di calcolo di 93 petaflops, quasi tre volte maggiore a quella del Tianhe-2, un altro parto dei centri di ricerca cinesi. Il primo supercomputer statunitense è terzo, ma è quasi cinque volte meno potente.

Il paese asiatico si dimostra ancora una volta in grande spolvero nello sviluppo di supercomputer – con la complicità dell'embargo statunitense. Nel 2001 la classifica Top500 non aveva al suo interno alcun sistema cinese, ma oggi si contano 167 macchine, due in più degli Stati Uniti.

sunway taihulight

Il Sunway TaihuLight, inoltre, è basato su chip ideati e prodotti in Cina. Al suo interno ci sono 41.000 processori, ognuno con 260 core. Complessivamente ha 10,65 milioni di core, mentre la memoria è pari a 1,3 petabyte – un numero elevato in senso assoluto, ma piuttosto basso se relazionato con altri supercomputer.

Il nuovo prodotto cinese è molto efficiente dal punto di vista energetico, richiede infatti solo 15,3 megawatt, meno dei 17,8 megawatt richiesti dal Tianhe-2. Il Sunway TaihuLight usa un'interconnessione personalizzata basata su tecnologia PCI Express 3.0 e ogni nodo ha un chip SW26010, una nuova versione del processore ShenWei che produce 3 teraflops di potenza con 260 core. È un processore RISC a 64-bit con frequenza di 1.45 GHz, ma non si hanno dettagli sull'architettura.

Il Sunway TaihuLight sarà usato, al pari di altri supercomputer, per ricerche in svariati settori come quello produttivo, la geologia, lo studio del clima e molto altro ancora.

Xbox One
Xbox One - Hard Disk 1 TB Xbox One – Hard Disk 1 TB