Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Schede Grafiche

Accelerazione 2D e Windows, riscontrati gravi problemi

Pagina 1: Accelerazione 2D e Windows, riscontrati gravi problemi

Le schede grafiche non sono tutte uguali quando si parla di 2D?

Dal debutto di Windows 7, alcuni mesi fa, i produttori di schede video hanno presentato alcune nuove GPU e hanno lavorato sullo sviluppo e l’uscita di nuovi driver per questi prodotti. È passato abbastanza tempo per risolvere i problemi con il nuovo sistema operativo ( fortunatamente minori rispetto al passaggio a Vista), e oggi possiamo eseguire benchmark obiettivi sulle nuove tecnologie.

Al giorno d’oggi il 3D ha un ruolo centrale, ma vale la pena dare uno sguardo anche a un componente della grafica che diamo per scontato, cioè l’accelerazione 2D.

L’interesse primario degli utenti è visualizzare rapidamente l’interfaccia grafica di Windows: rispetto a Windows XP (e Vista), però, i produttori di schede video non sembrano aver ancora ottimizzato completamente la grafica 2D in Windows 7, almeno per quanto riguarda la nuova implementazione delle chiamate API GDI (Graphics Device Interface).

La grafica 2D non è solo bei colori, effetti di mescolanza sugli oggetti e menù animati con ombre; gli sviluppatori devono avere a che fare con pixel, linee, curve, rettangoli, poligoni e tutte le “primitive grafiche”, come a volte vengono chiamate.

Nota preliminare importante

Non è nostra intenzione usare toni sensazionalisti per questo articolo, anche se i fan di ATI e Nvidia potrebbero trovarsi a stropicciarsi gli occhi leggendo questo articolo, che abbiamo preparato con ancora più cura e attenzione del solito, perché anche noi eravamo increduli, di fronte ai risultati dei test. Abbiamo fatto tutto il possibile per produrre risultati il più obiettivi e difendibili possibile. Abbiamo lavorato sodo per creare una base oggettiva per confrontare le diverse schede grafiche l’una con l’altra. Eviteremo, inoltre, di puntare il dito: è importante intendere questo articolo come un contributo e un aiuto agli utenti che non usano i loro PC solo per giocare, ma anche per lavorare

In questo contesto è importante osservare che, attualmente, può essere abbastanza irritante lavorare con la grafica 2D in Windows 7. Per esempio, usando una Radeon HD 5870 e gli ultimi driver, abbiamo avuto difficoltà a produrre della semplice grafica vettoriale, per renderizzare progetti CAD semplici o complessi, o persino per giocare ai titoli 2D con elevate impostazioni di qualità grafica. 

Teoria e pratica

Dato che molti lettori ignorano le funzioni integrate e il comportamento dell’accelerazione 2D da Windows XP a Windows 7, abbiamo suddiviso l’articolo in 2 parti.

Nella prima parte analizziamo i punti cardine degni di nota e gli argomenti tecnici più rilevanti sulla grafica 2D, quindi quando leggerete la seconda parte sarete in grado di capirla, e anche di dare un’interpretazione migliore ai nostri risultati. Per aiutarvi abbiamo sviluppato un nostro piccolo programma di benchmark (lo renderemo disponibile a chi vorrà scaricarlo e usarlo). Il nostro obiettivo è rendere entrambe le parti istruttive, leggibili e degne di nota il più possibile.

Nella prossima pagina, partiremo dalle basi del 2D.