Tom's Hardware Italia
Software

Aggiornato: Windows 10 per gli insiders? Attivato ma senza licenza

È bastata qualche parola ambigua in un post di Microsoft per far credere a molti che Windows 10 sarebbe stato gratis anche per chi ha solo la Insiders Preview. L'azienda è intervenuta per correggere il post incriminato, e ha confermato che la gratuità vale solo per chi ha una licenza Windows 7 o Windows 8.1

Windows 10 non sarà gratis per gli Insiders, vale a dire per chi sta testando il nuovo sistema operativo Microsoft. Il chiarimento è arrivato nelle scorse ore, con la modifica a un post che aveva fatto pensare diversamente.

windows 10 pin settings hero

Nel fine settimana appena trascorso infatti si era diffusa la convinzione che con la versione provvisoria di Windows 10 fosse inclusa una licenza del nuovo sistema operativo. Non è così: solo chi ha una copia legale di Windows 7 e Windows 8.1 potrà passare gratuitamente a Windows 10.

Tutti gli altri invece dovranno pagare la licenza del nuovo sistema operativo, con prezzi variabili a seconda della versione scelta. In effetti le cose non sono cambiate rispetto a quanto sapevamo fino a qualche giorno fa, ma diversi consumatori in tutto il mondo sono stati tratti in inganno dalla prima versione del post in questione, che risultava in effetti un po' ambiguo su questo aspetto.

Sembrava infatti che bastasse un account Microsoft registrato per passare dalla preview di Windows 10 alla versione definitiva, che uscirà il prossimo 29 luglio. Questo però è vero solo per chi è in possesso di una licenza valida Windows 7 oppure Windows 8.1, a differenza di come sembrava all'inizio.

C'è una possibile eccezione che riguarda chi decide di restare nel programma Insiders anche dopo il 29 luglio 2015. In questo caso Windows 10 risulterà come "attivato" ma comunque privo di licenza. Insomma sarà una copia e metà strada, che comunque si potrà usare. O almeno questo è quanto è dato capire seguendo Gabriell Aul su Twitter, ma di certezze ce ne sono ancora poche. 

L'account Microsoft inoltre sarà presto obbligatorio anche per scaricare aggiornamenti della Preview, e probabilmente sarà vincolante anche per l'uso del sistema operativo stesso. Questo non significa che senza account Microsoft non si potrà usare Windows 10, ma di sicuro molte delle sue funzioni non saranno utilizzabili senza un account registrato – come tra l'altro già accade con Windows 8.1, soprattutto la "Bing Edition". L'account sarà necessario per passare dalla Insider Preview alla versione definitiva di Windows 10, ma non per chi passa a Windows 10 dalle versioni precedenti.

In sintesi, Microsoft ha dato messaggi contrastanti nelle ultime ore, spingendo alcuni (molti) a credere che Windows 10 fosse gratis anche per chi ha una Insider Preview. Non è così, e per quanto si tratti di una cosa del tutto accettabile resta il fatto che l'azienda è scivolata sulla classica buccia di banana per quanto riguarda la comunicazione. Anche voi avevate creduto di poter avere Windows 10 gratis? 

Aggiornamento 13:39, 22/06/2015 l'articolo è stato modificato per specificare che gli Insiders potranno continuare a usare Windows 10 anche dopo il 29 luglio se restano nel programma. Il sistema risulterà attivato ma privo di licenza.