Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Alienware m15, ultrasottile da gaming con tecnologia Max-Q

Alienware esordisce con un ultrasottile da gaming e lancia il guanto di sfida ad Asus, Acer, Gigabyte e MSI. Il nuovo concorrente agguerrito delle sottilette gaming si chiama Alienware m15, e non solo è più sottile degli altri prodotti della stessa famiglia, lo è persino rispetto all'Alienware 13, il "piccoletto" da 13 pollici che non […]

Alienware esordisce con un ultrasottile da gaming e lancia il guanto di sfida ad Asus, Acer, Gigabyte e MSI. Il nuovo concorrente agguerrito delle sottilette gaming si chiama Alienware m15, e non solo è più sottile degli altri prodotti della stessa famiglia, lo è persino rispetto all'Alienware 13, il "piccoletto" da 13 pollici che non ha mai conquistato il cuore dei giocatori italiani. Rispetto a quest'ultimo pesa il 20% in meno ed è spesso il 14% in meno.

Vediamo se il nuovo m15 riuscirà nell'intento di ammaliarvi. Parliamo di una sottiletta da 2 cm di spessore e 2,2 Kg di peso, che offre uno schermo da 15,6 pollici a 1080p o 4K a seconda degli allestimenti, processori di ottava generazione Core i5-8300H o Core i7-8750H, GPU Nvidia GTX 1060 overcloccata o Nvidia GTX 1070 Max-Q. A completare la configurazione ci pensano la RAM fino a 16 GB e unità di archiviazione SSD fino a 1 TB.

Sul fronte dell'autonomia i valori dichiarati sono fino a 7,1 ore di riproduzione video con la batteria standard da 60 Wh, e fino a 10,6 ore con quella opzionale da 90 Wh. I modelli Max-Q che abbiamo provato finora (L'Asus RoG Zephyrus Max-Q, l'MSI GS63VR Stealth Pro Max-Q e l'Acer Predator Triton 700) hanno arrancato per raggiungere le 3 ore, quindi vi invitiamo ad avere pazienza e aspettare i test indipendenti per capire effettivamente per quanto tempo può resistere fuori casa.

Per il resto è da notare l'estetica piuttosto sobria che accomuna il nuovo arrivato al resto della gamma preesistente, e che consente di considerarlo anche a chi non è interessato solo ai videogiochi. Con una configurazione come quella descritta non è un problema infatti lavorare con il fotoritocco o montare video.

In relazione al raffreddamento della base, Alienware garantisce che la tecnologia di raffreddamento Cryo-tech 2.0 sia perfettamente in grado di prevenire surriscaldamenti, grazie alla presenza di due ventole di aspirazione e altrettante griglie di espulsione dell'aria. Non resta che aspettare i modelli demo per i test, che difficilmente arriveranno prima di fine mese, data della disponibilità (almeno negli Stati Uniti).

Come sempre prima di fare voli pindarici con la fantasia è meglio fare i conti, nel senso letterale del termine. Non ci sono ancora i prezzi per l'Italia, ma sappiamo che Oltreoceano l'Alienware m15 avrà prezzi a partire da circa 1.300 dollari, per l'allestimento di base. Da noi non costerà sicuramente meno di 1.300 euro, che in assoluto non è un prezzo stracciato, ma è inferiore alle cifre chieste per i prodotti Max-Q concorrenti.

La vera domanda è se valga davvero la pena puntare sull'ultrasottile per giocare. A voi l'idea piace, o preferite opzioni più tradizionali?


Tom's Consiglia

Se state valutando l'acquisto di un notebook gaming con tecnologia Max-Q, sappiate che  l'Acer Predator Triton 700 è in vendita su Amazon a 2000 euro circa, con un risparmio netto di 400 euro.