Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

AMD al lavoro su GPU di fascia alta e nuove CPU per notebook

Il CEO di AMD commenta le prossime mosse che interessano il settore delle schede video e quello delle CPU per portatili.

Dopo aver annunciato il fatturato del secondo trimestre, AMD ha svelato alcuni dettagli su quella che sarà la sua futura lineup.

Le informazioni arrivano direttamente dal CEO di AMD, Lisa Su, che rispondendo ad alcune domande degli analisti ha sottolineato come l’arrivo delle GPU Navi di fascia alta e delle nuove CPU per il settore mobile sia vicino.

Di sicuro sappiamo che i nuovi chip useranno il processo produttivo a 7 nanometri, lo stesso delle GPU delle serie RX 5700. Queste, si scontrano rispettivamente con le soluzioni Nvidia RTX 2060 ed RTX 2070 lasciando un vuoto nella fascia enthusiast, dove la Radeon VII non si è dimostrata un prodotto non del tutto azzeccato.

Sarà quindi interessante rivedere AMD battagliare anche in questa categoria, e sicuramente un po’ di sana concorrenza non farà male al mercato. Bisognerà tuttavia capire in quale fascia di prezzo AMD collocherà le future GPU, e se l’esborso richiesto sarà inferiore, uguale o superiore a quello imposto da Nvidia.

Passando alle specifiche tecniche, secondo gli ultimi rumor AMD sta lavorando su “Navi 12” e “Navi 14”, rispettivamente per la fascia alta e bassa del mercato. Si dice anche che Navi 12 possa includere fino a 4096 stream processor, il che suggerirebbe un design a 64 CU rispetto ai 46 CU di Navi 10.

Non possiamo dire con certezza quando tutto ciò si concretizzerà, ma possiamo affermare che l’architettura RDNA di AMD è destinata ad essere impiegata anche nel prossimo futuro; infatti, nei prossimi mesi, dovrebbe arrivarne una versione aggiornata denominata RDNA2, realizzata con un processo produttivo a 7nm+.

Come abbiamo detto, le novità non si fermeranno solo alle GPU di fascia alta ma si estenderanno anche al settore mobile con le nuove soluzioni denominate “Renoir”. Basate su architettura Zen2 e realizzate con processo produttivo a 7 nm, queste APU prenderanno il posto delle attuali “Picasso”.