Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

AMD Athlon 200GE overcloccato a 3,9 GHz grazie all’ultimo BIOS MSI

Lo youtuber TechEpiphany ha recentemente rilasciato un video in cui mostra come overcloccare un processore Athlon 200GE, entry level con architettura Zen e grafica Vega integrata.

L’Athlon 200GE è un processore dual core dal costo di circa 60 euro con un TDP di 35 W e frequenza di 3,2 GHz. È l’unica CPU Zen a non supportare la tecnologia AMD Precision Boost e ad avere un moltiplicatore bloccato, quindi non offre la possibilità di fare overclock.

O almeno, così è stato finora. Nel video infatti TechEpiphany mostra proprio come sia possibile overcloccare un Athlon 200GE, portandolo fino a 3,8 GHz. Ha usato una scheda madre MSI B350M Gaming Pro con BIOS AGESA 1.0.0.6; questa versione del firmware è quella che integra le modifiche che sbloccano il moltiplicatore.

AMD, una volta appresa la notizia, ha affermato che non ha intenzionalmente sbloccato il moltiplicatore della CPU e non supporta ufficialmente l’overclock dell’Athlon 200GE. Dato che si parla di un’impostazione del BIOS, la casa di Sunnyvale sostiene che bisognerebbe chiedere ad MSI perché è stata introdotta questa funzionalità.

Abbiamo cercato anche noi di ricreare la situazione, usando una scheda madre MSI X470 Gaming M7 AC. Impostando una vCore di 1,4 V e una tensione del SoC di 1,15 V siamo riusciti a portare il processore fino a 3,9 GHz.

L’Athlon 200GE è il primo processore AMD Zen sotto i 100 euro e si propone come diretto concorrente delle soluzioni Intel Pentium. Abbiamo deciso di confrontare le prestazioni (in overclock e non) proprio con alcune di queste soluzioni e anche con Core i3-7100, per capire fino a che punto l’overclock possa migliorare le performance.

Nel test single-thread di LAME notiamo che l’overclock migliora notevolmente le prestazioni della CPU di AMD. In quello di Cinebech invece, pur essendoci un incremento di prestazioni, Intel la fa ancora da padrona.

Un discorso simile vale per Cinebench multi-core. L’overclock migliora le prestazioni e fa sì che l’Athlon 200GE non sia più il fanalino di coda, tuttavia il Pentium G5600 e il Core i3-7100 fanno registrare punteggi migliori.

Non ci aspettavamo miglioramenti troppo significativi nei testi multi-thread, come in quello di compressione e decompressione di 7-Zip, semplicemente perché l’Athlon 200GE anche se overcloccato rimane comunque un processore con due core / quattro thread. Ci fa piacere comunque vedere che nel test di decompressione l’overclock permetta di superare tutti i concorrenti.

Anche nei test di PCMark 10 abbiamo notato miglioramenti, specie durante i carichi multi-thread come videoconferenze e editing di foto e video. Anche negli altri benchmark ci sono dei miglioramenti, tuttavia la CPU di AMD non riesce ancora a raggiungere le prestazioni delle soluzioni Intel.