Schede Grafiche

AMD dice basta ai driver grafici per sistemi operativi a 32 bit

AMD non svilupperà e pubblicherà più driver grafici per sistemi operativi a 32 bit, seguendo una scelta già fatta da Nvidia lo scorso dicembre. L’azienda l’ha confermato al sito 4Gamer, ma si può comunque verificare sul sito dell’azienda, dove alla richiesta di nuovi driver tramite il form automatico vengono proposti quelli a 64 bit.

“Il supporto AMD Radeon Software per Windows x32 è passato in modalità legacy – non abbiamo intenzione di supportare i sistemi Windows a 32 bit con le future release di driver. Questo cambiamento permette ad AMD di dedicare preziose risorse ingegneristiche per sviluppare nuove funzionalità e miglioramenti per i prodotti grafici basati sugli ultimi Windows a 64 bit”, ha dichiarato l’azienda statunitense.

Non è un cambiamento di quelli che dovrebbero far imbestialire molti appassionati, infatti la maggior parte dei computer venduti negli ultimi anni e in vendita attualmente offrono la versione di Windows a 64 bit e la maggior parte dei giocatori ha già fatto il salto. Inoltre l’assenza di nuovi driver non pregiudica il funzionamento delle schede, anche se chiaramente non si potranno supportare al massimo gli ultimi titoli. Insomma, siamo davanti a una naturale evoluzione tecnologica.

Chi avesse bisogno di un driver a 32 bit, non deve far altro che andare in questa pagina per scaricare l’ultima versione disponibile, la 18.9.3 dei Radeon Software Adrenalin con certificazione WHQL datata 5 ottobre.

Per giocare ottimamente in Full HD non serve spendere 500 euro, ma basta una Radeon RX 580 8GB a circa 300 euro, un valido acquisto sia per l’immediato che per il futuro.