Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Software

AMD fa marcia indietro, ReLive for VR non supporterà i visori Oculus

Parlandovi dei Radeon Adrenalin 2019 Edition vi avevamo raccontato di ReLive, utility dedicata agli streamer. Una delle novità più importanti della nuova versione è ReLive for VR, tecnologia proprietaria di AMD che consente lo streaming dei vostri giochi VR su visori mobile tramite connessione Wi-Fi. Oggi AMD ha fatto però sapere che, sebbene in prima battuta i dispositivi Oculus fossero supportati, di fatto non sarà così.

ReLive for VR permette agli utenti di fare lo streaming di titoli VR per PC ai visori standalone compatibili usando una scheda grafica Radeon. Un primo elenco di dispositivi supportati includeva HTC Vive Focus, Oculus Go, Samsung Gear VR e Google Daydream, tuttavia ora sembra che non saranno più supportati i visori (attuali e probabilmente futuri) di Oculus, oltre allo strettamente correlato Gear VR.

AMD ha spiegato quanto accaduto con una dichiarazione: “A causa del fatto che ReLive for VR e la funzionalità di streaming wireless richiedono SteamVR, il software non soddisfa i requisiti dell’Oculus Store (dove SteamVR non è disponibile, ndr) e di conseguenza i dispositivi Oculus non saranno supportati”.

Per quanto AMD debba sottostare alle regole, i vari sviluppatori non sono obbligati a farlo; ci sono infatti alcune applicazioni open source che supportano SteamVR su Oculus Go, come ALVR, quindi la possibilità di riuscire comunque a usare ReLive for VR non è del tutto da escludere.

È bene ricordare comunque che lo streaming della realtà virtuale ha dei requisiti ben specifici da soddisfare se non si vuole rovinare l’esperienza di gioco. Oltre alla necessità di una connessione 5 GHz, molti titoli VR per PC richiedono un visore con sei gradi di libertà, requisito soddisfatto solamente dai motion controller di Vive e Oculus. Senza questa funzionalità, sarete costretti a usare un gamepad per evitare di essere limitati nei movimenti all’interno dei giochi.