Software

AMD FidelityFX Super Resolution, ora si può eseguire anche l’upscaling delle immagini standalone

La tecnologia AMD FidelityFX Super Resolution (AMD FSR) è uscita quest’anno nell’intento di essere una valida alternativa open source alla tecnologia di rendering Deep Learning Super Sampling (DLSS) di Nvidia che funziona solo con le GPU Nvidia. E AMD ha ora tirato fuori dal cilindro un altro potenziale utilizzo per FSR: l’upscaling delle immagini standalone.

Rys Sommefeldt, un architetto grafico che lavora con AMD, questo mese ha pubblicato uno strumento di interfaccia a riga di comando (CLI) open source che consente di effettuare l’upscaling di qualsiasi immagine tramite FSR.

Bisognerà eseguire due comandi che applicheranno l’Edge-Adaptive Spatial Upsampling (EASU) e il Robust Contrast Adaptive Sharpening (RCAS) che compongono l’FSR in due passaggi. Inoltre, si può personalizzare il livello di nitidezza durante il passaggio RCAS con incrementi di 0,1. Successivamente, l’immagine risultante viene salvata nella posizione finale desiderata in tutta la sua bellezza.

Alcuni usi pratici per questa funzionalità? Si potrebbe ad esempio usare questo strumento per dare un’occhiata a come apparirebbe un determinato gioco con il supporto AMD FSR. Basterebbe acquisire uno screenshot in-game con risoluzione 1080p e quindi eseguirne l’upscaling a 4K.

Forse più utile, potreste anche eseguire l’upscaling di qualsiasi immagine in proprio possesso, usando un algoritmo progettato da AMD. Quindi cosa dovremmo aspettarci da questo strumento FSR? E come si confronta, ad esempio, con una delle soluzioni professionali più apprezzate e pagate attualmente sul mercato quando si tratta di upscaling delle immagini?

Tomshardware.com ha confrontato cinque immagini: la prima è l’originale a bassa risoluzione a 960 x 638 pixel. La seconda immagine è stata elaborata utilizzando il software Gigapixel AI di Topaz Labs, uno degli strumenti più popolari per l’upscaling delle immagini e l’upscaling a 3480 x 2552. La terza è l’immagine di output finale dall’upscaler di immagini AMD FSR. Dopodiché ha usato una quarta immagine, ingrandita con un generico sovracampionamento bilineare e una quinta immagine che è il risultato AMD FSR dopo il passaggio EASU ma prima del passaggio finale (RCAS). Qui sotto potete vedere le prime tre immagini.

Image credit: GeriArt via Pixabay

Chiaramente, Gigapixel AI presenta un upscale molto più chiaro e impressionante. L’immagine è anche meno rumorosa. Nell’immagine AMD FSR sono invece presenti degli artefatti, ma lo sforzo di AMD si vede, ed è buono, come si può vedere se lo si confronta con l’upsample bilineare. Comparativamente, l’immagine che utilizza AMD FSR ha dettagli più preservati negli occhi, il bokeh è molto più fluido e anche la nitidezza sembra molto migliore.

Tramite la sua iniziativa GPUOpen, AMD fornisce una tecnica di upscaling delle immagini gratuita che produce un’immagine di tutto rispetto. Offrire agli appassionati un modo per utilizzare l’upscaling avanzato sulle proprie immagini mostra davvero le differenze tra soluzioni proprietarie e open source.