Schede Grafiche

AMD recupera terreno su Nvidia nelle schede video dedicate

Il mercato delle schede video dedicate (PC desktop, workstation, server e altri prodotti), secondo le stime di Jon Peddie Research (JPR) relative al secondo trimestre di quest'anno, non ha brillato. Anzi. "Le consegne si sono comportate in linea con la stagionalità degli anni passati, ma il calo è stato superiore alla media dell'ultimo decennio".

A rendere la situazione meno buona c'è la contrazione del 17,5% rispetto al primo trimestre. In totale sono state 11,5 milioni le unità consegnate nel trimestre, con AMD che ha fatto segnare un -10,7%, mentre Nvidia ha sentito maggiormente la contrazione con un -21% rispetto al primo trimestre. Per questo la quota dell'azienda di Sunnyvale è passata dal 35% del primo trimestre al 37,9%.

Nvidia, tuttavia, continua a mantenere però una posizione di dominio con il 62% – praticamente sui livelli dello scorso anno. La situazione del settore è dovuta in parte all'interesse più spiccato verso i tablet, che dirotta gli investimenti, ma anche alla grafica integrata nei microprocessori, sempre più competitiva e quindi in grado di soddisfare le necessità di molti. A "tenere in piedi" il comparto troviamo però il settore del PC gaming, ancora florido.

  Quota secondo trimestre 2014 Quota primo trimestre 2014 Quota secondo trimestre 2013
AMD 37,9% 35% 38%
Matrox 0,1% 0,1% 0,1%
Nvidia 62% 64,9% 61,9%
S3 0% 0% 0,1%
Totale 100% 100% 100%

Rimane tuttavia un fatto: mentre nel primo trimestre 2008 il 63% dei PC desktop aveva una scheda video dedicata, oggi solo il 44% ne integra una. Difficilmente questa quota tornerà a salire, anzi la situazione peggiorerà. AMD e soprattutto Nvidia dovranno tenerne conto, cercando di occupare i mercati a maggiore crescita con nuovi prodotti. Cosa più facile a dirsi che a farsi come ha dimostrato l'avventura di Nvidia nel settore mobile con la gamma Tegra.