Computer Portatili

AMD Ryzen 5 4500U, online i primi benchmark

Le spedizioni di notebook con i nuovi AMD Ryzen 4000 Mobile non sono ancora iniziate, ma alcune testate hanno già i primi sample in prova. Come riportato da NotebookCheck, sono trapelati online i risultati di alcuni benchmark effettuati dai colleghi di Overclockers.ua, che hanno testato il Ryzen 5 4500U su un ACER Swift 3 S314-42. Il Ryzen 5 4500U offre 6 core/6 thread, una frequenza di base di 2,3GHz e di 4GHz in turbo boost; la cache L3 ammonta a 8 MB mentre quella L2 a 3 MB.

Questa CPU è equipaggiata con una iGPU Vega 6 da 384 stream processor e una frequenza di 1,5GHz. Il chip è prodotto col processo produttivo a 7nm di TSMC e vanta un TDP di 15W. L’Acer Swift in questione è equipaggiato con schermo 14″ Full HD, 8GB di RAM LPDDR4 e un SSD M.2 da 256GB.

Le soluzioni Ryzen 4000U sono progettate per far concorrenza ai chip Ice Lake-U prodotti a 10nm e i Comet Lake-U da 14nm. NotebookCheck ha comparato il Ryzen 4500U con l’Intel Core i5 8250U, una CPU con 4 core/8 thread e con lo stesso TDP. Il risultato è decisamente interessante: il 4500U si è dimostrato fino al 50% più veloce della controparte Intel.

Vale la pena ricordare però che l’i5 8250U sarà presto sostituito dall’Intel Core i5-10210U e dal Core i5-10510U, quindi è presto per trarre conclusioni. Inoltre, sebbene NotebookCheck abbia cercato di confrontare due macchine il più simile possibili, non si trattava di piattaforme identiche e le differenze, per quanto piccole, potrebbero aver inciso sul risultato finale dei test.

Foto generiche

Dando uno sguardo ai risultati dei vari test effettuati da NotebookCheck, vediamo ad esempio che secondo il benchmark di CPU-Z il Ryzen 5 4500U offre le stesse prestazioni di un Intel Core i5-9600K, CPU desktop con TDP di 95 W dotata di frequenze più alte, ma dello stesso numero di core e thread. Se questi risultati dovessero ripetersi anche in carichi di lavoro reali, i nuovi Ryzen 4000 Mobile sarebbero CPU decisamente interessanti, in grado di dare battaglia anche alla CPU di desktop sia di Intel che di AMD.

Qui sotto vi lasciamo anche gli altri test effettuati da Overclockers.ua in ambito produttività.

Spostandoci invece in ambito gaming, dai vari benchmark possiamo constatare che la Radeon Vega 6 è più veloce del 60% rispetto alle vecchie iGPU dell’offerta Ryzen 3000. Questa GPU integrata può eseguire diversi titoli a 1080p con un frame rate di 30fps, tuttavia i giochi più esigenti risultano giocabili solo a 720p. Nel complesso, questa integrata può offrire un frame rate adeguato per i titoli e-sport, a patto che non si punti a essere altamente competitivi e si giochi per puro divertimento.

L’autonomia sembra piuttosto valida considerando che con i test standard di PC Mark 10 – che, ricordiamo, simulano carichi reali – la batteria si è esaurita dopo 12 ore di quello che possiamo considerare un “uso ufficio”.

Insomma, stando a questi test sembra che le prospettive per i nuovi chip Ryzen 4000U siano molto incoraggianti: AMD potrebbe finalmente dire la sua anche in ambito notebook e ultrabook, andando a “rosicchiare” quote di mercato a Intel, un po’ come è accaduto nel mercato desktop dall’arrivo di Ryzen in poi.

Cercate un notebook gaming all’avanguardia? HP Gaming Pavilion 15-dk0038nl vi stupirà.