CPU

AMD Ryzen 7 Pro 4750G, registrate prestazioni simili a Ryzen 7 3800XT

Le APU AMD solitamente non ricevono la stessa attenzione, da parte del pubblico, della serie mainstream di CPU offerte dalla compagnia di Sunnyvale. Tuttavia, le cose potrebbero cambiare con la linea di APU Renoir per desktop. Infatti, secondo un particolare benchmark SiSoftware (i cui risultati sono stati avvistati da @TUM_APISAK), le prestazioni di Ryzen 7 Pro 4750G non differiscono molto da Ryzen 7 3800XT, processore recentemente immesso sul mercato da AMD.

Le caratteristiche tecniche delle CPU, del resto, sono molto simili, in quanto utilizzano la stessa architettura Zen 2 e sono state realizzate con il processo produttivo FinFET a 7nm di TSMC. Entrambe, inoltre, sono dotate di otto core e sedici thread, anche se con diverse velocità di clock e capacità della cache. Ryzen 7 3800XT (nome in codice Matisse) è equipaggiato con 32 MB di cache L3 e possiede un clock di base da 3,9GHz che può arrivare sino a 4,7GHz. Le specifiche esatte per Ryzen 7 Pro 4750G non sono note al momento, ma il listino di un rivenditore indica che l’APU octa core potrà contare su 8MB di cache L3 ed un clock di base da 3,7 GHz in grado di spingersi fino a 4,4 GHz. Infine, Ryzen 7 Pro 4750G integra una GPU di classe Vega, il tutto con un TDP di soli 40W.

Entrando più nei dettagli, Ryzen 7 Pro 4750G ha ottenuto un punteggio inerente i calcoli aritmetici (Processor Arithmetic) di 303,90 GOPS, mentre quelli di Ryzen 7 3800XT variano tra 301,33 e 304,97 GOPS. Potrebbe sorprendere il fatto che i risultati siano così ravvicinati dato che il Ryzen 7 3800XT ha un clock più elevato, ma è possibile dare una spiegazione a questo comportamento. Sul Ryzen 7 3800XT, i chiplet interagiscono tra loro attraverso l’Infinity Fabric, che aggiunge latenza. Con un design monolitico tradizionale, invece, è tutto presente su un unico die e, sebbene la latenza sia ancora presente, il degrado prestazionale è inferiore a quello di un design a chiplet.

Il design monolitico dovrebbe consentire, quindi, a Ryzen 7 Pro 4750G di raggiungere performance elevate in determinati scenari, ma è piuttosto ingenuo pensare che l’APU batterà il Ryzen 7 3800XT in qualsiasi ambito di lavoro. Ad ogni modo, per le conclusioni finali non ci resta altro che attendere il lancio del prodotto per effettuare i test adeguati su questa interessante APU. Centralpoint, rivenditore olandese, ha affermato giorni fa che le APU Renoir saranno disponibili in magazzino entro il 17 luglio. Se questa informazione si rivelerà veritiera, la loro commercializzazione potrebbe essere davvero imminente.

State cercando un processore in grado di gestire adeguatamente anche carichi di lavoro particolarmente importanti? Vi consigliamo l’AMD Ryzen 9 3900X, dotato di 12 core e 24 thread, che è attualmente acquistabile su Amazon ad un prezzo davvero conveniente.