CPU

AMD venderà davvero i chip difettosi di Xbox Series X

Ne avevamo già parlato un po’ di tempo fa, chiedendoci se AMD “riciclasse” alcune delle sue APU originariamente destinate alle Xbox Series X, ma che non hanno passato i test di selezione a causa di alcuni difetti: questo nuovo kit desktop, l’AMD 4700S, confermerebbe tali indiscrezioni. Tutto il sistema è integrato su una scheda madre con fattore di forma mini-ITX, con un processore da 8 core Zen 2 a fare da portabandiera.

Sebbene la APU non sia brandizzata “Ryzen“, è palese che arrivi dalla catena di produzione dei componenti per Xbox difettosi, ai quali è stata disattivata la iGPU. Le velocità di clock, secondo i benchmark di Geekbench 5, sarebbero di 3.6 GHz di base, fino ad arrivare a 4.0 GHz con il boost (velocità però non specificate da AMD). Il sistema si affida a una memoria GDDR6 disponibile in versione da 8 GB o da 16 GB: neanche per quanto riguarda la memoria conosciamo però le frequenze di lavoro, poiché AMD ha deciso di rimanere abbastanza schiva a riguardo.

AMD 4700S

Poiché non sarà possibile utilizzare la grafica integrata del processore (altrimenti il kit non esisterebbe neppure), sarà necessario affiancarlo a una scheda grafica discreta: a tal proposito, la lista delle schede compatibili risulta essere molto ristretta, a causa della presenza di un solo slot di espansione di tipo PCIe x16, che consente solamente il passaggio di un segnale x4. I fedelissimi AMD potranno utilizzare una tra la Radeon 550, RX 550, RX 560, RX 570, RX 580 e RX 590, mentre per quanto riguarda Nvidia, la compatibilità è garantita solamente con la GeForce GT 710, GT 1030, GTX 1050, GTX 1050 Ti e GTX 1060.

Analisi della connettività: le due porte SATA III non consentiranno l’utilizzo di SSD M.2 ad alte prestazioni, dunque bisognerà accontentarsi di velocità di trasferimento dati abbastanza mediocri. La connessione a internet è garantita dalla presenza del controller Gigabit Ethernet Asix AX88179, mentre il comparto audio è gestito dal codec Realtek ALC879. Troviamo poi quattro porte USB-A 2.0, tre USB-A 3.2 Gen2 (10 Gbps) e una USB-A 3.2 Gen1 (5 Gbps). Nel caso in cui ci fosse bisogno di porte aggiuntive, è poi disponibile un header USB 3.2 Gen 1 in modo da espandere il numero di ingressi USB. L’unico sistema operativo con il quale sarà compatibile sarà Windows 10, per il semplice motivo che AMD ha rilasciato i driver del 4700S solamente per questa versione di Windows.

AMD 4700S

L’alimentazione minima consigliata da AMD è di 250 W, ma sarebbe buona norma tenersi almeno sui 300 W per stare tranquilli e garantire il corretto funzionamento di tutti i componenti, anche considerando il fatto che l’alimentazione necessaria varia in base alla scheda grafica (che ricordiamo, non è integrata) che decidete di utilizzare con il 4700S. Non conosciamo ancora il prezzo al quale arriverà sul mercato questo kit desktop, ma un rivenditore finlandese lo ha messo in lista sul proprio shop a poco più di 300 euro, prezzo che crediamo essere molto vicino alla realtà.

Vi segnaliamo la Webcam Logitech C920S HD Pro in offerta al 20% su Amazon!