Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

AMD Vision fa il verso all’odiato Centrino

AMD vuole guadagnare quote di mercato nel settore dei portatili con la strategia Intel, criticata per anni.

AMD secondo le indiscrezioni, vorrebbe raggiungere il 15% del mercato dei computer portatili in tempi rapidi. Il cambio di strategia è dettato dall'aumento delle vendite dei portatili, che hanno superato quelle dei desktop.

L'azienda punta sulla nuova piattaforma per portatili "Tigris", inventando il nuovo logo Vision che ci sembra tanto un emulo di Intel Centrino, ma senza la scheda di rete wireless.

È singolare come AMD abbia cambiato strategia dopo l'acquisizione di ATI. Adesso che è in grado produrre quasi tutti i componenti di una piattaforma per notebook, per incanto ecco che fabbrica anche tre adesivi nuovi di zecca da apporre sui computer basati sui propri prodotti.

 

Ora più che mai la favola della volpe e l'uva ci sembra l'esempio più calzante. L'azienda americana ha spesso criticato l'essenza stessa di Centrino e decantato i pregi delle piattaforme aperte. Guarda caso, Intel dichiara di voler ritirare il marchio Centrino, e da ottobre AMD lancerà i suoi nuovi adesivi. Questi diranno al cliente semplicemente che dentro il notebook ci sono scheda madre, processore e scheda video made in AMD. Ovvero non diranno nessuna informazione sulla sostanza del computer, esattamente come accadeva con il tanto criticato Centrino.

HP, Toshiba, Acer e Asus incuranti della possibile incoerenza di AMD, hanno già ordinato piattaforme Tigris/Vision. In Europa dovremmo vedere i primi prodotti a ottobre.