Storage

Conclusioni

Pagina 10: Conclusioni

Conclusioni

Il nostro sistema Opteron dual-core con il controller Areca ARC-1220 offre abbastanza potenza per gestire una configurazione RAID 5 e RAID 6 fino ad otto dischi. Abbiamo notato che il controller ha i suoli limiti a circa 500 MB/sec, un valore tuttavia sufficiente per molti scenari RAID 5 o RAID 6. La prestazione di trasferimento dati in lettura di un RAID 5 arriva al suo massimo con l’ausilio di sei dischi.

Le prestazioni di scrittura sono invece rallentate dalle prestazioni del motore XOR Intel IOP332 del controller Areca. Le prestazioni in scrittura non vanno oltre i 186 MB/sec. Nel caso del RAID 6, le prestazioni in lettura sono ancora inferiori, a causa dei calcoli di parità doppi. La differenza tra l’uso di sei e otto hard disk è trascurabile. Il RAID 6 è molto sicuro, ma non è veloce.

I tempi di accesso medi dei nostri array RAID soffrono considerevolmente dal maggior numero di dischi, passando dai 14 ms di un singolo disco, ai 31.8 ms di un array di 6 dischi. Per quanto riguarda le prestazioni di I/O, entrambi i RAID offrono buone prestazioni che scalano quasi linearmente rispetto un singolo disco, arrivando fino a 1000 operazioni di I/O al secondo con l’ausilio di otto dischi.

Crediamo che il RAID 6 abbia senso solo quando non sono necessary continui e frequenti accessi. Il RAID 5 offre invece delle prestazioni maggiormente bilanciate (considerando i tempi di accesso e la velocità di trasferimento), con quattro o cinque dischi. Più drive possono aumentare il volume dati, ma anche i tempi di accesso. Consigliamo anche di non utilizzare moltissimi drive poiché la possibilità di ritrovarsi con un array degradato aumenta proporzionalmente al numero di dischi. Se necessitate di maggiori prestazioni, sarebbe meglio utilizzare meno dischi, ma scegliere dei modelli ad alte prestazioni. Se invece è lo spazio di archiviazione il vostro fabbisogno principale, sarebbe sempre meglio optare per pochi dischi dall’elevata capacità. Inoltre, meno drive permettono anche di limitare i consumi energetici.