Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Anche Nvidia accusata di violazione di brevetti

Mosaid Technologies accusa Nvidia, Freescale e Interphase di sfruttare le sue proprietà intellettuali senza corrispondere la giusta licenza. Le trattative non sono andate a buon fine, quindi si procede per vie legali.

Nvidia, Freescale e Interphase sono state denunciate per la violazione di alcuni brevetti da Mosaid Technologies. La denuncia è stata depositata il sette aprile presso la corte del distretto Est del Texas.

Le tre aziende sarebbero colpevoli di aver infranto alcune proprietà intellettuali che riguardano la gestione energetica e l’architettura dei microprocessori. Tra i dispositivi sotto accusa citati da Mosaid troviamo GPU, processori, microcontroller e system on chip, tutti alla base di prodotti che fanno parte di soluzioni per il mobile, l’automotive, il settore consumer e le comunicazioni.

“Purtroppo è sempre più chiaro che con molte aziende si deve andare al contenzioso legale al fine che prendano seriamente in considerazione l’acquisizione della licenza in modo tempestivo. In tali circostanze siamo preparati a difendere i nostri diritti di proprietà intellettuale”, ha dichiarato John Lindgren, amministratore delegato di Mosaid.

Mosaid, lo ricordiamo, ha citato ben 17 aziende – fra cui Asus, Intel RIM, Dell e Canon – per l’infrazione di sei brevetti che riguardano la tecnologia Wi-Fi. L’azienda ha accordi con gran parte dell’industria: Hynix, IBM, LG Electronics e MediaTek, ma non solo. Anche Nvidia, Freescale e Interphase dovranno scendere a patti come tutti gli altri?