CPU

Android sull’iPhone? Si può, con questa custodia

 

Vi piacerebbe avere la possibilità di provare Android direttamente sul vostro iPhone? Nel caso in cui la risposta fosse affermativa Nick Lee, sviluppatore di Tendigi già noto per aver installato Windows 95 su un Apple Watch, ha la soluzione che fa per voi: una custodia che consente di eseguire l'OS del robottino verde sullo smartphone di Cupertino.

È meglio specificare subito a scanso di equivoci però che non si tratta di un prodotto in vendita ma semmai di un progetto DIY (Do It Yourself), che potreste provare a replicare se avete le necessarie conoscenze tecniche, un po' di manualità e una stampante 3D.

iphone ios android hack tendigi nick lee 2 0

In realtà comunque dire che consente di eseguire Android sull'iPhone non è del tutto corretto, visto che di fatto quello costruito da Nick Lee è un mini computer separato ed autonomo, che dell'iPhone sfrutta soltanto lo schermo. Ma vediamo cosa serve:

  •          Una stampante 3D per realizzare la custodia
  •          Una scheda madre per sviluppatori, Lee ha scelto la Lemaker HiKey con processore octa-core ARM Cortex A53
  •          Una batteria da 650 mAh per alimentare la scheda
  •          Un circuito di protezione da inserire tra batteria e scheda madre per evitare che la prima vada a fuoco
  •          Un boost converter per innalzare il voltaggio della batteria, adeguandolo alle necessità della scheda
  •          Il codice sorgente di Android, customizzato per l'occasione
  •          Libimobiledevice, una suite di strumenti open-source che consente la comunicazione nativa con i dispositivi che utilizzano iOS. Lo trovate su Github
  •          Usbmuxd, un clone del daemon Apple dello stesso nome, che consente di utilizzare un cavo USB come connessione di Rete ad alta velocità. Anche questo è disonibile su Github
  •          screenstreamer: un altro daemon scritto espressamente da Lee e che si connette al servizio usbmuxd, trasmettendo i contenuti dell schermo all'iPhone ed emulando gli eventi touch lato Android. Questo purtroppo non è disponibile, dovreste scriverlo voi (siete in grado, vero?). Per maggiori informazioni potete consultare il materiale qui, qui, qui e anche qui.

Nick Lee ha poi anche ricavato nella custodia le aperture per sfruttare il parco porte della scheda madre, lettore di memorie SD, uscita video HDMI, porta miniUSB e USB full size. Bene, ora avete proprio tutto quello che vi serve per mettervi all'opera, buon divertimento!