Mac

Apple al lavoro sul nuovo Mac Pro, ecco come potrebbe essere

Siete tra i tanti professionisti rimasti poco soddisfatti dal Mac Pro del 2013? Bene, la vostra attesa è quasi finita: vertici di Apple infatti, in un'intervista con TechCrunch, hanno confermato ufficialmente che il nuovo Mac Pro arriverà durante il prossimo anno. L'azienda di Cupertino ha anche confermato che il nuovo computer rappresenterà un ripensamento completo del precedente e poco apprezzato modello "a forma di posacenere" e che per questo motivo ha anche costituito un team ad hoc, il Pro Workflow Team, allo scopo di sviluppare un sistema in grado di soddisfare le richieste degli utenti e il loro workflow.

Al di là di queste affermazioni di principio però non si conoscono ancora molti altri dettagli tecnici. Alcuni utenti professionali, soprattutto tra quanti lavorano in ambito editing audio e video, non sono mai stati molto contenti del Mac Pro e, in parte, anche dell'iMac Pro che si è andato a sovrapporre al primo. Apple dunque ha dinanzi a sé un compito complesso, in cui dovrà riconquistare la fiducia di molti utenti offrendo loro un prodotto dal posizionamento chiaro e dalle caratteristiche soddisfacenti.

aHR0cDovL21lZGlhLmJlc3RvZm1pY3JvLmNvbS9BLzMvNzYyNDExL29yaWdpbmFsL21hYy1wcm8uanBn

Il primo nodo da sciogliere riguarderà ad esempio il processore utilizzato: torneranno gli Intel Xeon o, come suggerito ultimamente da alcune fonti, il nuovo Mac Pro potrebbe essere il primo prodotto Apple ad adottare i nuovi processori ARM? Bisognerà attendere ancora per conoscere la risposta.

Leggi anche: Il Mac più potente? Lo assembla un italiano in Danimarca

‎L'unica specifica confermata è invece la presenza di un nuovo display stand alone in grado di offrire caratteristiche simili o anche superiori a quelle degli attuali display Retina 5K degli iMac. In un modo o nell'altro inoltre il Mac Pro sarà anche ‎modulare, ma non è chiaro se questa modularità sarà perseguita tramite l'introduzione di una nuova struttura che faciliti maggiormente l'aggiornabilità a differenza di quella attuale o se invece si proseguirà sulla strada delle GPU esterne connesse tramite Thunderbolt come visto sugli ultimi Mac.

Senza titolo 1

Probabilmente nelle prossime settimane ne sapremo di più, anche perché Apple dovrebbe annunciare ufficialmente il prodotto il prossimo giugno, durante il WWDC, oppure in autunno, periodo solitamente dedicato all'esordio dei nuovi iPhone.‎


Tom's Consiglia

Se la vostra priorità è la portabilità, meglio dare un'occhiata al MacBook Pro.