Tom's Hardware Italia
Software

Apple File System manda in pensione HFS+ dopo più di 30 anni

Il nuovo file system si chiama APFS, Apple File System, e andrà a sostituire l'attuale HFS+. Apple lo userà su tutte le sue piattaforme a cominciare dal 2017, ma l'ha reso disponibile in anteprima a quegli sviluppatori che vogliono testarlo insieme al nuovo macOS Sierra.

Ieri sera Apple ha annunciato il nuovo iOS 10, insieme alle nuove versioni di macOS, Watch OS e TV OS. L'azienda di Cupertino tuttavia non ha portato sul palco proprio tutte le novità a cui sta lavorando, e tra gli annunci meno chiassosi c'è quello di un nuovo file system a 64 bit.

macOS Sierra iCloud Drive

Si tratta dell'Apple File System (APFS), che andrà progressivamente a insediarsi su tutte le piattaforme Apple, dall'iPhone al Mac passando dall'Apple Watch all'Apple TV. Stando alla comunicazione di Apple "è ottimizzato per archiviazione flash/SSD e integra crittografia forte, copy-on-write metadata (stabilità degli aggiornamenti), condivisione dello spazio libero (tra diversi file system), clonazione di file e cartelle, snapshot, ridimensionamento veloce delle cartelle (partizioni?)". Apple File System ha poi "Atomic Safe-Save" per la protezione dei dati e "fondamentali migliorati".

Il nuovo Apple File System punta a rimpiazzare l'attuale HFS+, che a sua volta è l'erede di HFS. Si tratta di file system ancora funzionali ma molto vecchi (oltre 30 anni). Con APFS l'azienda punta quindi a modernizzare, e soprattutto a creare fondamenta più solide su cui costruire le nuove funzioni che verranno nei prossimi anni e decenni.

Apple File System è già disponibile come anteprima in macOS Sierra ma si potrà testare in modo più esteso dal 2017. Negli anni successivi dovrebbe diventare disponibile per tutti – ma non è il caso di avere fretta, non è quel tipo di cambiamento che si fa da un giorno all'altro.

Trattandosi di una novità assoluta è del tutto comprensibile che ci siano alcuni notevoli limiti: APFS non si può usare per una partizione di avvio, è case-sensitive, non è compatibile con Time Machine, né con File Vault né con Fusion Drive.

Gli sviluppatori che vogliono approfondire le novità di APFS possono consultare la pagina dedicata di Apple. Già da ora comunque se ne possono intuire le potenzialità, vuoi per la versatilità e le prestazioni, vuoi per l'evidente importanza data alla crittografia.