Mac

Apple, macOS Big Sur installerà gli aggiornamenti in background

Come probabilmente già saprete, Apple ha presentato, nel corso della sua conferenza WWDC virtuale, la nuova versione del sistema operativo macOS, che si chiamerà Big Sur. Tantissime le novità, a partire dalla compatibilità sia con l’architettura x86 sulla quale sono basati i processori Intel, sia con quella ARM a cui si affideranno le CPU Apple Silicon prodotte direttamente dall’azienda di Cupertino. Non mancherà, inoltre, un redesign della dock e del centro notifiche, con icone ed una disposizione che si avvicina maggiormente ad iOS ed iPadOS, in modo da fornire un’esperienza il più integrata possibile con gli altri dispositivi della mela morsicata.

A quanto pare, macOS Big Sur introdurrà anche un’altra gradita nuova opzione: l’installazione degli aggiornamenti in background. Già l’attuale versione, Catalina, così come le precedenti, permette di scaricare gli aggiornamenti in background, ma la loro installazione è tutta un’altra storia e necessita anche di vari reboot prima che l’operazione sia completata. Finalmente Apple ha deciso di cambiare questo approccio e, come avvistato dai colleghi di 9to5mac, sul sito ufficiale dedicato alla prossima release del sistema operativo leggiamo:

Una volta che macOS Big Sur è stato installato, gli aggiornamenti software inizieranno in background e si completeranno più velocemente di prima – così è più facile mantenere il vostro Mac aggiornato e sicuro.

Inoltre, Apple ha aggiunto un nuovo livello di protezione al volume di sistema, così il vostro notebook o desktop sarà protetto contro qualsiasi tipo di manomissione. Questo aiuterà anche il vostro Mac ad installare gli aggiornamenti in background, come affermato da Apple sul sito:

macOS Big Sur introduce un volume di sistema con firma basata sulla crittografia che lo protegge da manomissioni dannose. Questo significa che il vostro Mac conosce l’esatto layout del vostro volume di sistema, permettendogli di iniziare gli aggiornamenti in background mentre state lavorando.

Ricordiamo che la prima beta pubblica di macOS Big Sur dovrebbe essere disponibile questo mese, mentre una seconda beta per gli sviluppatori dovrebbe arrivare nel corso della prossima settimana. Sembra che la prima developer beta di Big Sur contenga alcuni indizi sulle future schede grafiche di AMD, tra cui l’interessante Navi 31, di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa.

Volete entrare nel mondo Mac senza spendere troppo? Vi consigliamo il MacBook Air, che potete acquistare su Amazon ad un ottimo prezzo!