Mac

Apple, tornerà il MagSafe sui prossimi Macbook?

Come già saprete, Apple ha già confermato che i suoi MacBook Pro di prossima generazione utilizzeranno i propri System-on-Chip (SoC). Oltre ai nuovi SoC, sembra che i nuovi notebook riceveranno una revisione architettonica completa sia all’interno che all’esterno. Secondo quanto riferito, verrà impiegato un design completamente nuovo, tornerà il caricatore magnetico e la Touch Bar potrebbe sparire.

MacBook Pro 16

Ming-Chi Kuo, un analista di TF International Securities che già in passato aveva rivelato alcune informazioni in anticipo sui tempi inerenti ai prodotti della casa di Cupertino, ha affermato, in una nuova nota rivolta ai clienti, che Apple sta lavorando su due nuovissimi modelli di MacBook Pro. Uno possiede uno schermo che è di “circa” 14”, mentre l’altro è di 16”, ha detto l’analista, secondo MacRumours. Stando a Kuo, i nuovi sistemi, che dovrebbero essere lanciati quest’anno, presenteranno un “flat-edged form factor “, quindi saranno privi di curve nella parte superiore e inferiore, il che li farebbe più somigliare ad un iPhone 12  o un Mac Mini.

I prossimi MacBook Pro dovrebbero offrire un connettore di ricarica magnetico simile al MagSafe che Apple ha utilizzato dal 2006 al 2016, secondo Kuo e un rapporto di Bloomberg che cita due fonti indipendenti. MagSafe è stato elogiato da molti in quanto contribuiva a prevenire la rottura dei notebook a causa di un trascinamento accidentale del cavo di alimentazione. Si dice anche che la nuova iterazione di MagSafe ricarichi i MacBook Pro più velocemente. Nel frattempo, non è chiaro se sarà ancora possibile collegare e caricare i nuovi sistemi utilizzando un unico cavo Thunderbolt 3/4.

MacBook Pro 13 2020

Quando Apple è passata alle porte solo Thunderbolt 3/USB-C su MacBook Pro nel 2016, ha ricevuto molte critiche da utenti professionali che hanno dovuto acquistare docking station aggiuntive per ottenere ulteriori connettori DisplayPort, HDMI, GbE e USB Type-A. Kuo ha detto che i nuovi sistemi saranno “dotati di più tipi di  I/O” che saranno sufficienti per “la maggior parte degli utenti”, senza tuttavia offrire ulteriori dettagli.

Un’altra tecnologia controversa introdotta da Apple nel 2016 è stata la Touch Bar. Ha sostituito i tasti funzione fisici della riga superiore con un touchscreen OLED che cambia dinamicamente il suo set di controlli in base al contesto e al software attualmente utilizzato. Bloomberg ha riferito che Apple ha testato le versioni dei suoi prossimi MacBook Pro da 14 e 16 pollici senza Touch Bar. Ciò potrebbe significare che Apple stia semplicemente pensando alla sua rimozione o addirittura considerando di offrire MacBook Pro con e senza di essa. Al contrario, Kuo ha affermato che Apple ha deciso di sbarazzarsi definitivamente della Touch Bar e tornare ai tasti fisici.

Ovviamente, trattandosi solo su rumor basati su possibili test, queste informazioni vanno prese con le pinze in attesa di un annuncio ufficiale da parte della compagnia di Cupertino.

Il piccolo, ma potente, Mac Mini è attualmente in vendita a prezzo scontato su Amazon!