Software

Applicazioni Windows 8 a 99 centesimi, finalmente si può

Alla Build 2014 che si è tenuta a inizio mese Microsoft ha annunciato le applicazioni universali, ovvero app compatibili con le sue tre piattaforme di riferimento: Windows 8.1, Windows Phone 8.1 e Xbox One. Si tratta di un grande sviluppo, che va verso la visione della casa di Redmond di un ecosistema più omogeneo e coeso.

Tale novità però richiede qualche piccolo aggiustamento, che Microsoft ha reso noto con un post sul proprio blog. In particolare, la casa di Redmond aggiusterà il tiro sui prezzi, offrendo agli sviluppatori un unico insieme di livelli di prezzo tra Windows e Windows Phone, in modo da supportare il concetto di applicazioni universali.

Per questo motivo la casa di Redmond ha introdotto due nuovi livelli di prezzo per le applicazioni su Windows – 0,99 dollari e 1,29 dollari – ottenendo così l'agognata omogeneità con Windows Phone. Microsoft fa sapere tra l'altro che le applicazioni in quella fascia di prezzo rappresentano il 55% delle transazioni sul proprio sistema operativo mobile, il che apre maggiori opportunità di vendita anche su Windows.

"Oltre al consolidamento, abbiamo fatto anche degli aggiustamenti che riguardano fattori locali, tra cui la variazione dei tassi di cambio, le tasse e la personalizzazione dei prezzi sulla base di uno specifico mercato. Si tratta di un'azione che attuiamo periodicamente. Aspettatevi di vedere alcuni cambiamenti sul prezzo della vostra app, in alcuni casi inferiore e in altri più alto. V'invitiamo a visitare il Dev Center per rivedere il prezzo della vostra app e apportare le modifiche necessarie", conclude Microsoft.