CPU

APU AMD Ryzen 4000, ci saranno 16 linee PCIe per la GPU?

A quanto pare, secondo uno schema che analizza nel dettaglio le APU desktop di prossima generazione di AMD, i Ryzen 4000, potrebbero finalmente avere 16 linee PEG (PCI-Express Graphic slot). Lo schema è stato proposto da Fritzchens Fritz, un ingegnere VLSI, già noto per aver analizzato nel dettaglio diversi chip tra cui anche le precedenti serie di Ryzen.

Ciò che si evince dallo schema è che il raddoppio dei core della CPU riduce lo spazio dedicato alla iGPU, ragione per cui a differenza delle precedenti APU Picasso, AMD propone per la scheda video Vega solamente 8 NGCU (New Generation Compute Unit) rispetto alle 11 presenti sulle APU Ryzen 2000. Tuttavia ciò che ha contribuito al raddoppio dei core è anche la grandezza dei CCX, visibilmente più piccoli rispetto ai CCX delle APU Picasso grazie ad una riduzione della cache di terzo livello su piattaforma Zen 2, che la abbassa a 4MB per CCX rispetto ai 16MB presenti sui processori Matisse o Rome.

AMD ha sopperito alla riduzione di NGCU con un aumento del clock di circa il 40%, oltre a un miglioramento dell’IPC che dovrebbe riuscire comunque a proporre prestazioni superiori alla precedente generazione, anche se senza stravolgimenti.

Se da un lato però la iGPU non stupisce, ciò che sicuramente rappresenta un vantaggio rispetto alla vecchia architettura è la configurazione delle linee PCIe. In questo caso infatti il DIE presenta 20 linee PCIe, oltre ad altre 4 linee che potrebbero tradursi in due porte SATA 3 grazie a SerDes. Ciò significa che le nuove APU potrebbero riservare 16 linee PEG, oltre alle 4 dirette verso il chipset e 4 dirette allo slot M.2 NVMe. Questo rappresenta un ulteriore punto a favore delle nuove APU in quanto fino ad ora, sia nel caso delle APU desktop che nel caso delle APU mobili, le precedenti generazioni riservavano solo 8 linee PEG. Ad esempio nel caso dei laptop, anche quando la APU era abbinata ad una RTX 2060 Mobile di Nvidia in grado di impegnare 16 linee PCIe 3.0, la APU ne poteva mettere a disposizione solamente 8 alla scheda video discreta.

Chiaramente al momento si tratta di speculazioni, e bisognerà aspettare la conferma da parte di AMD per capire effettivamente come si comporterà il chip, ma nel caso in cui la società dovesse confermare la presenza di 16 linee PEG vorrebbe dire che l’intenzione è quella di proporre le APU come una vera e propria alternativa alle CPU tradizionali, con il vantaggio di una iGPU, adatte anche a build di fascia alta.

Nel frattempo se l’intenzione è di assemblare un build di fascia alta, ma risparmiando il più possibile, l’ancora ottimo Ryzen 7 2700X con 8 core e 16 thread è disponibile su Amazon a quasi 130 euro di sconto, approfittane subito.