Raffreddamento

Arctic Liquid Freezer II, dissipatore a liquido AIO che pensa anche al VRM

Arctic ha presentato Liquid Freezer II, un nuovo dissipatore all-in-one (AIO) per processori che, oltre alla CPU punta a raffreddare anche il VRM. Vicino alla pompa infatti c’è una ventola che dovrebbe aiutare a dissipare il calore dalle fasi d’alimentazione, come già visto anche sul Cryorig A40 e sui ROG Ryujin.

Adottando un dissipatore a liquido AIO si perde infatti quel flusso d’aria che usando una soluzione ad aria allontana il calore dalle fasi. Di conseguenza in presenza di un dissipatore a liquido il VRM può raggiungere una temperatura più elevata.

Il nuovo Liquid Freezer II ha una base in rame e una pompa con controllo PWM che garantisce maggiore efficienza, basso consumo energetico e funzionamento silenzioso. La tecnologia usata consente di modulare la velocità di rotazione in funzione del carico della CPU, diminuendo il consumo energetico e il rumore quando non necessario.

La mancanza di led RGB potrà fare storcere il naso a qualcuno – e sorridere altri -, ma Arctic ha puntato sulla funzionalità con tubi “sleeve” (intrecciati) che permettono di creare sistemi con un look più pulito.

Chiunque desideri sostituire le ventole a corredo, le collaudate ARCTIC P, sarà comunque libero di farlo rimuovendole e sfruttando l’header presente.

Arctic Liquid Freezer II è disponibile in quattro varianti da 120, 240, 280 e 360 mm, fino a tre ventole per il modello con il radiatore più lungo. Secondo l’azienda i prodotti producono un flusso d’aria di 56,3 CFM, con il 360 mm che raggiunge 72,8 CFM. La pompa opera tra 800 e 2000 RPM.

Per quanto riguarda i prezzi, il modello da 120 mm si trova già su Amazon a circa 50 euro, quello da 240 mm costa 59 euro e quello da 280 mm parte da 70 euro.