Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

ARM DynamIQ, l’architettura del futuro che pensa in grande

ARM ha presentato DynamIQ, una nuova architettura multi-core pensata per migliorare l'efficienza e le prestazioni dei processori Cortex-A. L'obiettivo è garantire una maggiore flessibilità, al fine di diffondere i chip ARM in settori quali le auto autonome, l'intelligenza artificiale e i prodotti mixed reality (realtà virtuale e aumentata).

logo arm dynamiq

Le soluzioni DynamIQ nascono per rispondere alle nuove esigenze di mercato. Per lungo tempo i prodotti di ARM sono stati usati nei feature phone, settore in cui l'azienda ha venduto 1 miliardo di unità in 10 anni. Oggi, come spiegato a Tom's Hardware da Nandan Nayampally, General Manager dell'ARM Compute Products Group, lo scenario è cambiato.

arm dinamiq 02

Dai feature phone si è passati agli smartphone, ma parallelamente le possibili applicazioni dell'architettura ARM – cresciuta fino a coniugare un'elevata potenza e consumi ridotti – sono aumentate. Per rispondere al panorama in evoluzione, ARM ha deciso di varare quella che a, tutti gli effetti, è una grossa revisione del concetto di architettura big.LITTLE.

arm dinamiq 01

Quest'ultima, svelata nel 2011, ha permesso di accoppiare due cluster di core differenti (quattro Corte-A53 e quattro Cortex-A72, ad esempio), in modo da offrire alte prestazioni "alla bisogna" e consumi ridotti allo stesso tempo.

arm dinamiq 03

Con l'architettura multi-core DinamIQ, ARM punta invece sull'idea di usare core differenti nello stesso cluster. Non più quindi quattro core di un tipo e quattro di un altro, ma tanti core diversi per gestire al meglio operazioni complesse e non.

arm dinamiq 04

Si possono inserire fino a 8 core di vario genere per cluster. Ogni core in un cluster DinamIQ opera a frequenze differenti per ridurre la temperatura e massimizzare le prestazioni ove necessario.

DinamIQ offre anche una gestione automatica della memoria più avanzata, che attiva solo i banchi di memoria necessari in quel dato momento. La nuova tecnologia di gestione della memoria dovrebbe migliorare le prestazioni e l'autonomia.

DynamIQ è anche accompagnata da istruzioni dedicate per machine learning e intelligenza artificiale, cosa che secondo ARM porterà a un "aumento prestazionale fino a 50 volte nelle prestazioni AI nei prossimi 3/5 anni rispetto ai sistemi Cortex-A73 odierni". Il set di istruzioni contiene ottimizzazioni che migliorano la risposta tra CPU e acceleratori specializzati presenti nel SoC.

arm dinamiq 05

Anche l'industria delle auto dovrebbe interessarsi a DynamIQ. ARM ha progettato l'architettura per migliorare il tempo di risposta dei sistemi ADAS (advanced driver assistance systems). In questo modo i partner dell'azienda britannica potranno realizzare sistemi automotive con livello di sicurezza D (ASIL-D). Al momento ARM non ha diffuso ulteriori dettagli tecnici, che saranno comunicati nei prossimi mesi.