Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Arrivano i nuovi Spectre x360 da 13 e 15 pollici di HP. Stile, autonomia e potenza

Le edizioni 2018 dei 2 in 1 Spectre x360 di HP offrono nuove soluzioni hardware Intel, maggiore autonomia e un design rinnovato.

HP ha annunciato le nuove versioni dei 2 in 1 Spectre x360 da 13 e 15 pollici. In arrivo sul mercato a novembre al prezzo di partenza di 1149 dollari per quanto riguarda lo Spectre X360 13 e a 1389 dollari nella versione più grande, questi due portatili adottano di base i nuovi processori Intel Whishey Lake.

Trattandosi di un prodotto da usare in mobilità, HP ha rivolto molta attenzione all’autonomia e nel caso del modello da 13 pollici si parla di 22,5 ore con una singola carica, un valore che rappresenta l’eccellenza e che sarà chiaramente principale oggetto delle recensioni. Non è chiaro in che modo l’azienda statunitense abbia ottenuto un aumento dell’autonomia di ben 6 ore rispetto al modello dell’anno scorso, dato che si parla genericamente di un incremento dell’efficienza energetica. La batteria infatti è passata da 60 a 61 Whr, troppo poco per avere una differenza tangibile.

HP afferma che il nuovo Spectre x360 ha raggiunto 22,5 ore in MobileMark 14, un benchmark che funziona in locale e non accede al web, e che quindi non rispecchia un’esperienza d’uso reale. Attendetevi quindi un valore di autonomia reale ben inferiore con carichi reali, anche se è lecito aspettarsi un buon passo avanti rispetto al modello di fine 2017.

Per quanto concerne le altre caratteristiche, lo Spectre x360 in edizione 2018 si presenta in due colorazioni, Dark Ash Silver con accenti Copper Luxe e Poseidon Blue con accenti Pale Brass. I colori secondari sono concentrati sui lati, mentre il colore principale interessa il resto del prodotto, coperchio incluso.

I bordi posteriori sono angolati, permettendo così d’inserire una USB Type-C sul lato destro e il tasto di accensione su quello sinistro. Lo scopo? Prevenire urti indesiderati del pulsante di accensione mentre si estende il cavo USB-C dalla parte posteriore e facilitare la gestione dei cavi. Le cornici sul nuovo modello sono più strette, ma lo chassis è 22 grammi più pesante e 0,9 millimetri più spesso. Complessivamente, lo Spectre x360 pesa 1,3 kg ed è spesso 14,5 mm.

Su un lato HP ha inserito un interruttore di spegnimento della webcam, che fa sparire la fotocamera dal gestore dei dispositivi di Windows, ma non copre fisicamente l’obiettivo come il sistema ThinkShutter di Lenovo. Altre caratteristiche chiave del nuovo Spectre x360 da 13 pollici includono una scelta di CPU Whiskey Lake Core i5 / Core i7, 8 o 16 GB di RAM, un SSD NVMe da 256 o 512 GB e un display 1080p o 4K. HP offrirà anche una versione con connettività LTE.

Per quanto riguarda il 15 pollici, HP promette prestazioni superiori al predecessore tramite configurazioni con CPU Core i7-8565U o soluzioni Coffee Lake fino a 6 core, ma anche grazie alle GPU dedicate opzionali, GeForce MX150 per le proposte Whiskey Lake e GTX 1050 Ti con design MaxQ per quelle Coffee Lake.

Lo Spectre x360 15 pesa 2,17 chili e promette un’autonomia fino a 17 ore – secondo ovviamente i test di HP. Per quanto riguarda il resto dell’hardware. potete scegliere anche in questo caso tra schermo Full HD e 4K, un SSD fino a 512 GB e fino a 16 GB di RAM. In questo prodotto HP ha migliorato il sistema di raffreddamento includendo due radiatori, due ventole e tre heatpipe, in modo da espellere più rapidamente il calore. L’azienda permette agli utenti di scegliere tra diversi profili come Performance, Cool e Quiet a seconda delle loro esigenze tramite il software Command Center.

Oltre a questi due prodotti l’azienda statunitense ha anche annunciato l’EliteBook x360 1040 G5, un convertibile da 14 pollici più sottile e leggero del suo predecessore, tanto che HP parla di convertibile business con schermo rotante più piccolo al mondo. Il display, nei modelli Full HD, raggiunge ora una luminosità di 700 nits e ha una copertura antiriflesso per la visione alla luce diretta del sole. Non mancheranno ovviamente versioni con schermo 4K, ma una luminosità di 500 nits.

Il corpo unibody rinnovato in alluminio è stato reso più resistente, tanto da superare le MIL SPEC (specifiche militari), e tra le opzioni legate alla privacy non mancano HP Sure View, HP Sure Recover, un sensore d’impronte e una webcam IR. Come lo Spectre x360 13, anche l’Elitebook ha una versione LTE.

Elitebook x360 1040 G5 supporta CPU Core i5 / i7 di ottava generazione, grafica Intel UHD Graphics 620, 32 GB di memoria DDR4 e diverse opzioni sul fronte dell’archiviazione tra SSD NVMe, SATA e Optane. Nei bordi ci sono due porte Thunderbolt 3, due USB 3.1 Gen 1, una HDMI, uno slot nano SIM e un jack audio combo. Per questo prodotto HP stima un’autonomia fino a 17 ore con una singola carica e indica un peso di 1,35 chilogrammi. Il prezzo di partenza è 1499 dollari con disponibilità da fine ottobre.