Computer Portatili

Asus Eee PC, gli avversari affilano le armi

L'Asus Eee PC ha veramente portato una ventata di novità nel mercato dei portatili. Piccolo, funzionale, poco costoso: sono solo alcuni degli aggettivi che si possono sprecare per il prodotto dell'azienda taiwanese.

Asus è arrivata per prima e oggi domina questa fascia di mercato, ma c'è spazio anche per altre proposte e concorrenti. La stessa Asus ha piani importanti con l'Eee PC 900, che in futuro sfrutterà la piattaforma Atom di Intel, appena presentata e caratterizzata dall'uso del processore Diamondville.

L'Eee PC "Atom" dovrebbe debuttare a maggio. Asus utilizzerà infatti inizialmente i processori Celeron M 900 MHz, per poi passare alla piattaforma Atom subito dopo il lancio.

L'Eee PC 900 non differisce dal modello precedente solamente per il display da 8,9" con risoluzione 1024×600, ma anche per il disco rigido integrato. Il primo Eee PC infatti ha un capacità di 4 GB (sebbene vi siano versioni da 2 e 8 GB), mentre l'Eee PC 900 sarà disponibile con HDD da 8 GB con Windows XP e da 12 o 20 GB con installata la distribuzione Linux Xandros. I dischi saranno flash, ma in futuro gli utenti potranno scegliere se integrare un hard disk convenzionale.

Jerry Shen, amministrato delegato di Asus, ha giustificato la scelta della piattaforma Atom affermando: "Dal mio punto di vista, Diamondville è la scelta migliore, perché usa un processore a 45 nanometri. E anche dal punto di vista del prezzo è molto competitiva. Nei miei piani c'è l'intenzione di continuare a usare Diamondville. Rispetto a VIA, credo che Diamondville sia ancora più efficiente dal punto di vista energetico. Questi prodotti arriveranno sul mercato a maggio".

In futuro Asus modificherà anche l'alimentatore dell'Eee PC, più piccolo del precedente e in grado di ridurre il tempo di carica della batteria del prodotto. Grazie alla piattaforma Atom l'Eee PC avrà una durata della batteria superiore, "Nel prossimo futuro dovremmo raggiungere le 8 ore", ha dichiarato Shen.

La webcam integrata, ora da 0,3 megapixel, passa a 1,3 megapixel, mentre le opzioni WiMAX e HSDPA saranno integrate nel corso del terzo trimestre. Il prezzo dell'EeePC 900 si aggirerà intorno ai 499 dollari e verrà introdotto negli Stati Uniti ad aprile.

Non c'è che dire, gli avversari avranno di che penare. Già, proprio i concorrenti. Chi sono? MSI, ECS e Acer per il momento.

MSI ha in serbo MSI Wind, un portatile con un display da 10 pollici, basato sulla piattaforma Atom e disponibile sia con hard disk flash che convenzionali. MSI Wind integra 1 GB di RAM e sarà disponibile sia con sistemi operativi Linux che Windows. La batteria dovrebbe durare sette ore. Il prezzo di MSI Wind, disponibile in più colori, dovrebbe essere compreso tra 299 a 699 euro a seconda della dotazione.

Acer non ha ancora mostrato niente, ma dovrebbe presentare la sua risposta all'Eee PC nel nei mesi a venire (se non già sul finire di questo mese).

Infine ECS, che ha in cantiere il G10IL, una soluzione con display da 11 pollici e prezzo inferiore ai 500 dollari. Il notebook integra 3 porte USB 2.0, una porta Ethernet, connettività HSDPA, WiFi e Bluetooth.