Tom's Hardware Italia
Schede madre

Asus Prime X299-Deluxe II, scheda madre per i nuovi Core X

Le nuove CPU Intel Core X, migliorate rispetto alle soluzioni precedenti ma con lo stesso numero di core massimo, sono compatibili con le schede madre X299 socket LGA 2066 esistenti, previo aggiornamento del BIOS. Ciò non ha impedito ad Asus di svelare una nuova scheda madre, la Prime X299-Deluxe II, e di annunciare che gli […]

Le nuove CPU Intel Core X, migliorate rispetto alle soluzioni precedenti ma con lo stesso numero di core massimo, sono compatibili con le schede madre X299 socket LGA 2066 esistenti, previo aggiornamento del BIOS.

Ciò non ha impedito ad Asus di svelare una nuova scheda madre, la Prime X299-Deluxe II, e di annunciare che gli ingegneri ROG stanno lavorando su una nuova soluzione Rampage. In attesa di quella proposta, vediamo la nuova Prime X299-Deluxe II (non si conosce ancora il prezzo), destinata a professionisti che vogliono assemblarsi una workstation potente.

A differenza della precedente generazione di schede madre X299, la Prime X299-Deluxe II non supporta le CPU Kaby Lake-X quad-core. La nuova motherboard si presenta in formato ATX, ed è dotata di 12 fasi di alimentazione per il processore e due riservate alla DRAM. La scheda madre ha inoltre due connettori EPS a 8 pin.

intel core x 1
Clicca per ingrandire

Come si può vedere dalle immagini, Asus ha installato un voluminoso sistema di raffreddamento per il VRM, in modo da permettere non solo un funzionamento quotidiano senza problemi, ma anche margine di overclock tramite i suoi sistemi automatici (5-Way Optimization) o manualmente. La scheda madre è dotata di tecnologia FanXpert 4 per regolare il funzionamento delle ventole in base a diversi parametri. Due connettori sono preconfigurati per le pompe di raffreddamento a liquido, mentre altri cinque sono pronti per le ventole.

prime x299deluxe2 io

In bundle con la Asus Prime X299-Deluxe II c'è anche Fan Extension Card II, che aggiunge sei ulteriori connettori controllati sempre tramite FanXpert e tre connettori per strisce RGB. Questa scheda include tre sensori di temperatura a complemento di quello sulla motherboard, e ha anche tre termistori che si possono legare a diversi componenti.

Tutte le CPU Skylake-X di nuova generazione offrono 44 linee PCI Express (la piattaforma ne conta in totale 68 secondo Intel), che sulla nuova motherboard possono essere suddivise in configurazione x16/x16/x8 tramite un trio di slot PCI Express 3.0 x16 rinforzati.

Prime X299-Deluxe II
Formato ATX
Memoria 8 x DDR4 fino a 4200+ (OC)
Multi-GPU 3 x SLI, CrossFireX
PCIe 3 x16 (CPU): x16/x16/x8
2 x1 (Chipset)
Storage 1 x M.2 (NVMe x4 or SATA 6Gbps)
2 x M.2 (NVMe x4)
8 x SATA 6Gbps
Networking 1 x Aquantia 5G Ethernet
1 x Intel Gigabit Ethernet
2×2 802.11ac Wi-Fi MU-MIMO
Bluetooth 5.0
Audio Realtek S1220A
Thunderbolt 2 x Type-C (condiviso con USB 3.1 Gen 2)
USB 3.1 Gen 2: 1 x front, 1 x Type-C
3.1 Gen 1: 4 x front, 4 x Type-A
2.0: 2 x front, 2 x Type-A
Aura Cover I/O, heatsink chipset, 2 x connettori strisce LED, 1 x connettore addressable
3 x connettori strisce (Fan Extension Card)
Raffreddamento 2 x connettori pompa (AIO, pump+)
5 x connettori ventole
1 x connettore sensore termico
6 x connettori ventole (Fan Extension Card)
2 x connettori sensore termico (Fan Extension Card)

Gli slot PCIe possono anche essere usati per collegare configurazioni RAID avviabili direttamente alla CPU tramite tecnologia Intel VROC e una chiave speciale che si deve mettere sulla motherboard. Asus offre inoltre una Hyper M.2 X16 Card V2 che permette d'installare fino a quattro SSD NVMe su una singola scheda x16 raffreddata attivamente.

Anche senza VROC c'è comunque ampia possibilità d'installare SSD, con due slot M.2 raffreddati passivamente. Un terzo slot verticale è accanto agli slot di memoria. Tutti e tre supportano unità da 110 millimetri.

prime x299deluxe2 expansion

La Asus Prime X299-Deluxe II integra connettività Thunderbolt 3 con bandwidth fino a 40 Gbps. Il pannello posteriore di I/O ha due porte Thunderbolt Type-C che supportano lo scambio dati oltre a un'uscita video DisplayPort 1.4. "Dato che i processori Core X non hanno la GPU integrata dove collegare la vostra scheda video a uno dei due ingressi DisplaPort della scheda madre per usare un monitor Thunderbolt", spiega Asus. Tramite daisy chaining, sei dispositivi Thunderbolt possono condividere una singola interfaccia, e le porte forniscono fino a 15 W per dispositivi a ricarica rapida.

intel core x 2
Clicca per ingrandire

Non mancano ovviamente porte USB, come una USB 3.1 Gen 2 posteriore e una interna per le porte frontali dei case. La connettività è garantita da un controller Ethernet 5G di Aquantia, che offre un throughput cinque volte superiore a una tradizionale Gigabit Ethernet, mentre una seconda porta LAN è collegata a un controller Intel. C'è anche il wireless, tramite una scheda 802.11ac con antenna 2×2, supporto MU-MIMO e Bluetooth 5.

prime x299deluxe2 board

L'audio Crystal Sound 3 combina un codec S1220A schermato con amplificatore per cuffie integrato e condensatori di fascia alta per assicurare un audio pulito, con un supporto tra segnale e rumore di 120 dB. Non manca inoltre il DTS Headphone:X per avere l'audio surround virtuale per le cuffie stereo.

Al centro della scheda c'è un OLED LiveDash da 2 pollici che dà informazioni sulle statistiche vitali del sistema come frequenze, temperature e tensioni. Gli utenti possono aggiungere anche testo e immagini personalizzate, come GIF animate. Per ulteriore monitoraggio è presente il nuovo connettore Asus Node, che offre un'interfaccia bidirezionale dal grande potenziale.

prime x299deluxe2 feature

In Win sta sviluppando un pannello OLED che si adatta a un case e che offre sia la funzionalità di LiveDash che la possibilità di avviare direttamente nell'UEFI, mentre FSP ha creato un alimentatore che condivide informazioni su consumi, temperature e controllo della CPU della ventola. La Fan Extension Card II citata prima si connette proprio tramite Node.

La scheda è dotata anche di due connettori per strisce RGB standard e uno per soluzioni indirizzabili. Non mancano inoltre LED sulla cover di I/O e il dissipatore del chipset. Tutto è ovviamente gestibile e sincronizzabile tramite Aura Sync, ma c'è anche una modalità Stealth che spegne tutte le luci, inclusi i piccoli LED diagnostici che non sono parte dell'ecosistema Aura.


Tom's Consiglia

Se state cercando una scheda madre X299 a costo più contenuto delle altre date un'occhiata a questa Aorus di Gigabyte.