Computer Portatili

Asus ZenBook UX392F – Recensione


Asus ZenBook UX392F
Schermo
13,9" - 1920 x 1080 pixel
Processore
Intel Core i7-8565U
RAM
16 GB LPDDR3
SSD/Disco fisso
512 GB - No
Spessore/Peso
12,9 mm - 1,1 Kg

L’Asus ZenBook UX392F è un ultrabook elegante e leggero, che racchiude in una scocca compatta e sottile un display Full HD NanoEdge da 13,9” e una scheda grafica dedicata Nvidia GeForce MX150, abbinata – nel modello da noi provato – a un processore Intel Core i7-8565U.

A completare la dotazione hardware troviamo 16 GB di memoria RAM LPDDR3 e un’unità SSD PCIe NVMe da 512 GB. Questa specifica configurazione è acquistabile su Yeppon a circa 1400 euro, un prezzo davvero niente male visto quanto offerto.

Asus ZenBook UX392F

In confezione troviamo il caricatore USB-C, una custodia in ecopelle in cui inserire lo ZenBook e un HUB USB-C che offre una porta USB-C utilizzabile anche per la ricarica, un’uscita HDMI e una porta USB tipo A. Una dotazione di accessori più che adeguata, soprattutto per quanto riguarda l’HUB, che ci ha permesso di collegare un monitor esterno e di utilizzare due chiavette USB contemporaneamente senza dover ricorrere ad accessori di terze parti, ricaricando allo stesso tempo l’Asus ZenBook UX392F senza dover occupare la seconda porta USB-C.

Design

Il design ricorda molto quello degli altri prodotti della famiglia ZenBook, ma con alcune novità. La fotocamera e i due microfoni sono ora posizionati in un trapezio che sporge dalla parte alta del display, come se fosse una sorta di “notch al contrario”.

Le cerniere ErgoLift sono invece una vecchia conoscenza, e le ritroviamo anche in questo Asus ZenBook UX392F. Si tratta di cerniere che sollevano l’ultrabook, inclinando la tastiera e migliorando allo stesso tempo sia l’ergonomia di scrittura che il raffreddamento, visto che sollevano dal piano d’appoggio la griglia d’areazione.

Asus ZenBook UX392F

Lo chassis è completamente in metallo spazzolato, con la classica finitura a cerchi concentrici a cui Asus ci ha abituati. L’estetica generale è piacevole e, se preferite le geometrie nette alle forme arrotondate, le linee di questo ZenBook vi piaceranno ancora di più.

Il display NanoEdge presenta dei bordi davvero sottili, spessi solamente 2,5 mm. Questo ha permesso ad Asus di inserire un display da 13,9” nella stessa cornice di un 13,3”, e di raggiungere un incredibile rapporto schermo-corpo del 97%.

La tastiera è invece l’elemento che, almeno visivamente, ci ha forse convinti meno. Come nello ZenBook UX431 (qui trovate la nostra recensione) le lettere e i simboli sui tasti sono color oro e si abbinano bene all’ Utopia Blue scelto da Asus per lo chassis, ma in alcune situazioni risultano difficili da vedere, costringendo ad attivare la retroilluminazione.

Nella parte inferiore l’Asus ZenBook UX392F presenta, oltre alla feritoia per il raffreddamento già citata, i classici quattro piedini d’appoggio e due griglie per gli speaker Harman Kardon.

Asus ZenBook UX392F

Per quanto riguarda la dotazione porte, troviamo due porte USB-C e un lettore di schede micro SD sul lato sinistro, mentre a destra abbiamo una porta USB-A abbinata al jack combo da 3,5 mm per cuffie e microfono. Si tratta di una dotazione minima, e sebbene Asus ci venga in aiuto includendo in confezione un piccolo HUB, se siete soliti utilizzare molte periferiche e dispositivi USB dovrete ricorrere a un HUB di terze parti dotato di maggior connettività.

Schermo e audio

Per lo schermo di questo Asus ZenBook UX392F l’azienda ha scelto un pannello IPS LCD da 13,9 pollici, con risoluzione Full HD. La luminosità è buona e si riesce ad usare lo ZenBook anche all’aperto senza troppa difficoltà, a patto che il sole non batta proprio sul display.

La qualità delle immagini è più che sufficiente per guardare film e serie TV, sfogliare le proprie fotografie e fare piccoli ritocchi con photoshop.

Parlando invece del comparto audio, siamo nella media dei computer portatili. Medi e alti sono sufficienti, mentre i bassi faticano a sentirsi. La qualità generale comunque è adatta per sentire chiaramente il proprio interlocutore durante una videochiamata e per guardare film e serie TV. Il volume massimo abbastanza elevato per utilizzare le casse dell’Asus ZenBook UX392F anche in ambienti con un leggero brusio di sottofondo, a patto che non vi allontaniate troppo dall’ultrabook.

Tastiera e touchpad

La tastiera dell’Asus ZenBook UX392F è, al netto dei problemi di leggibilità descritti prima, promossa a pieni voti. La corsa dei tasti e la loro spaziatura sono ottime, così come il feedback generale. Scrivere è un piacere, grazie anche all’inclinazione data dalle cerniere ErgoLift. Una volta che ci si è abituati alle novità – il tasto d’accensione dove solitamente c’è il “Canc” e la “ù” posizionata sopra il tasto invio, rettangolare anziché a L – vi sembrerà di star utilizzando la vostra tastiera di sempre, e potrete continuare a lavorare al vostro solito ritmo.

Asus ZenBook UX392F

Asus ha fatto un ottimo lavoro anche per quanto riguarda il touchpad. Sebbene di dimensioni non troppo generose è decisamente preciso, e non presenta i problemi di rumorosità che vi avevamo raccontato durante la recensione dello ZenBook UX431. Il lettore d’impronte, in alto a destra, fa egregiamente il suo dovere ed è posizionato in maniera tale da non intralciare durante l’uso quotidiano del touchpad.

Prestazioni e batteria

La dotazione hardware è quella che vi abbiamo raccontato in apertura, e fa capire subito come questo Asus ZenBook UX392F non punti tutto sul design. Da segnalare però che la GeForce MX150 presente sull’ultrabook è la versione 1D12 da 10 W, quella cioè con frequenze più basse: 937 Mhz di base che diventano 1038 MHz in boost.

Nelle operazioni quotidiane comunque l’Asus ZenBook UX392F si comporta davvero bene e riesce a gestire adeguatamente anche file excel impegnativi. Insomma, un utilizzo tipico da ufficio misto di browser web, mail e suite Office non lo mette mai in crisi, ma non ci aspettavamo niente di meno.

Asus ZenBook UX392F

Anche i carichi impegnativi non sono un problema, grazie all’i7-8565U e alla GeForce MX150 che gestisce tutte le operazioni più complesse, come ad esempio l’esportazione video. In caso di carichi prolungati la CPU fatica a mantenere la sua frequenza di boost massima e scende appena sotto i 2 GHz, mentre la temperatura non va mai oltre gli 80 gradi.

Il sistema di raffreddamento si dimostra decisamente efficace, e garantisce un’ottima esperienza d’uso. Lo chassis infatti non si scalda mai in maniera eccessiva, e soprattutto la zona della tastiera rimane sempre fresca, permettendo di continuare a lavorare in tutta tranquillità anche per diverse ore.

Asus ZenBook UX392F

La batteria ha una capacità di 50 Wh e offre, a detta di Asus, una durata fino a 15 ore. Nel nostro uso quotidiano con browser, Word, Excel e qualche minuto di Photoshop abbiamo superato di poco le sette ore, segno che con qualche accorgimento in più (come ad esempio l’utilizzo del profilo “batteria migliorata” o la disattivazione del Wi-Fi quando non connessi) è possibile lavorare un’intera giornata fuori dall’ufficio senza portarsi il caricabatterie.

Da segnalare anche la presenza della ricarica rapida: l’Asus ZenBook UX392F è infatti in grado di ricaricarsi rapidamente fino al 60% in soli 49 minuti, permettendovi di ottenere qualche ora di autonomia extra in poco tempo.

Conclusioni

L’Asus ZenBook UX392F è un ottimo ultrabook, elegante, compatto e leggero, con uno schermo di qualità e tutte le caratteristiche per affermarsi come uno dei migliori della sua categoria. Molto bello il design e l’idea del “notch al contrario” per inserire la fotocamera e i microfoni (entrambi più che sufficienti per delle videochiamate) senza dover ingrandire il bordo superiore.

Le prestazioni sono valide, e l’hardware vi consente di portare a termine qualsiasi compito senza troppa difficoltà, soprattutto negli ambiti dove la scheda grafica dedicata dell’Asus ZenBook UX392F fa la differenza. Peccato che l’azienda non abbia voluto inserire la variante 1D10 della GeForce MX150, più potente e che avrebbe dato un’ulteriore spinta al portatile.

Il prezzo di listino dell’Asus ZenBook UX392F è di 1799 euro, ma su alcuni store online è possibile acquistarlo a circa 1400 euro. Una cifra ben più interessante e che lo rende un’alternativa decisamente valida a prodotti come il Dell XPS 13, disponibile oggi a 1399 euro e dotato di caratteristiche hardware praticamente identiche, ma senza scheda video dedicata.

Asus ZenBook UX392F

Se dovessimo trovare dei difetti, potremmo aggiungere che l’SSD è “solamente” PCIe x2 anziché PCIe x4, oppure che la RAM e il chip WLAN (un Intel 9560) sono saldati e di conseguenza non possono essere sostituiti. Di fatto però non si tratta di fattori che influenzano negativamente l’usabilità generale e quotidiana: l’SSD arriva a 1,7 GB/s in lettura e 1,4 GB/s in scrittura sequenziali, la scheda Wi-Fi raggiunge velocità effettive di 663 Mb/s. Si tratta quindi di componenti di buon livello, con prestazioni più che adeguate per affrontare perfettamente le varie operazioni di una normale giornata lavorativa.

In conclusione, questo Asus ZenBook UX392F è un prodotto che offre prestazioni soddisfacenti “a tutto tondo” e che convince, nonostante i piccoli difetti, per cui si può anche chiudere un occhio. Come detto il prezzo di listino è elevato, ma le proposte di alcuni rivenditori lo rendono un prodotto davvero difficile da farsi scappare, specialmente se si è alla ricerca di un nuovo portatile.

Asus ZenBook UX392F

L’Asus ZenBook UX392F è un ultrabook elegante e leggero, che racchiude in una scocca compatta e sottile un display Full HD NanoEdge da 13,9” e una scheda grafica dedicata Nvidia GeForce MX150, abbinata a un processore Intel Core i7-8565U. Troviamo poi  16 GB di memoria RAM LPDDR3, connettività Wireless AC con Bluetooth 5.0 e un’unità SSD PCIe NVMe da 512 GB.


Verdetto

L'Asus ZenBook UX392F è un ultrabook elegante e potente, perfetto sia per lavorare in ufficio che in mobilità. Offre caratteristiche hardware di tutto rispetto, si adatta bene a qualsiasi compito e ha una batteria che vi consente di coprire un'intera giornata lavorativa senza mai ricaricare. Ci sono ancora alcuni aspetti che Asus può migliorare, ma nel complesso l'esperienza d'uso quotidiana è soddisfacente.

Pro

- Hardware di fascia alta;
- Design diverso da solito;
- Batteria a lunga durata con ricarica rapida;
- C'è una scheda video dedicata;
- La tastiera offre un'ottima esperienza di scrittura.

Contro

- La RAM è saldata;
- La colorazione gialla dei tasti non è il massimo;
- Prezzo di listino elevato.