Periferiche di Rete

Bari, l’avanguardia WiMAX italiana

Il WiMax italiano riparte da Bari. Il capoluogo pugliese, infatti, sarà la prima grande città ad implementare una rete wireless broadband di nuova generazione. Il progetto sostenuto da AFT-Linkem e l'emittente Telebari si propone di coprire l'intera città entro l'estate.

"È la città perfetta, perché pur non essendo enorme ha tutto delle aree metropolitane: aziende, università. Non potevamo sperimentare meglio. La partnership con Telebari è stata poi un'ulteriore spinta", ha dichiarato Davide Rota, amministratore delegato di Bari Linkem.

L'investimento dovrebbe superare i 50 milioni di euro, ma si tratterà solo di un primo passo poiché AFT Linkem ha intenzione di attivare network WiMAX in tutte le zone in cui si è aggiudicata le frequenze (Lazio, Piemonte, Lombardia, Veneto, Sicilia, Sardegna, Umbria, Molise, Abruzzo, Campania, Puglia, Calabria e Basilicata).

In Puglia c'è poi il problema dei tantissimi comuni che non sono ancora raggiunti dall'ADSL e che ora finalmente potranno utilizzare Internet ad alta velocità. Inoltre, non utilizzando più i fili, metteremo fine al furto e al commercio del rame che sta diventando sempre più un problema", ha sottolineato Dante Mazzitelli, editore di Telebari.