Software

Buone notizie, Windows 10 21H1 funzionerà su tutti i vostri PC

In una dichiarazione ufficiale, Microsoft ha confermato che la versione 21H1 di Windows 10 sarà il prossimo aggiornamento ufficiale e sarà rilasciato sicuramente nella primavera del 2021. A quanto pare arrivano anche delle buone notizie per tutti gli utenti, in quanto le specifiche hardware richieste per il funzionamento non verranno alterate e rimarranno le stesse della versione corrente (20H2), in accordo con quanto dichiarato da Microsoft in un post sul Windows Hardware Certification blog ed evitando così fastidiosi interventi a livello di driver o applicazioni.

L’aggiornamento completo era già stato rilasciato da tempo ai tester del programma Windows Insider in un pacchetto cumulativo di aggiornamenti, che solitamente per il programma riguardante gli sviluppatori si compone da pacchetti alternati tra minor update e aggiornamenti completi. Il pacchetto in questione era già stato rilasciato in fase preliminare nel mese di giugno 2020. Per gli utenti che usano una versione Windows meno aggiornata, sarà necessaria l’installazione di un pacchetto completo che presumibilmente avrà un peso variabile tra i 2 ed i 4 GB.

Per quanto riguarda le nuove funzionalità, Windows 10 21H1 includerà il supporto alla nuova tecnologia DNS over HTTPS, un nuovo task manager completamente rinnovato sia in funzionalità che nel design, con una nuova architettura a colonna, una nuova sezione con le info sugli aggiornamenti (“What’s new?”) e una migliore gestione delle GPU.

Si tratterà però solamente di un minor update del sistema operativo della casa di Redmond, che nei prossimi mesi ha tra i suoi piani il lancio del nuovo e tanto atteso Windows 10X, la nuova versione “light” del sistema operativo che ha intenzione di entrare in competizione diretta con Chrome OS. Ricordiamo che, inizialmente, Microsoft aveva intenzione di proporre questa nuova versione del sistema operativo a bordo di un rivoluzionario dispositivo dotato di dual screen, ovvero il Surface Neo. A quanto pare però le carte in tavola sono cambiate, con la nuova versione di Windows che sarà rilasciata sui tradizionali notebook, rendendo così il 2021 un anno di grandi cambiamenti per il colosso di Redmond.