Storage

C’è poca memoria NAND, rimandato l’SSD 850 Pro da 4 TB

Doveva debuttare al CES 2017, ma dell'SSD 850 EVO da 4 TB di Samsung non c'è ancora traccia. Il prodotto era effettivamente in programma, ma la carenza di memoria NAND Flash – che dovrebbe portare all'aumento dei prezzi degli SSD – sembra aver fatto la prima vittima.

I colleghi di Tom's Hardware USA hanno contattato l'agenzia PR di Samsung per il Nord America per chiedere notizie in merito al prodotto, e si sono sentiti ribattere che "in seguito alla carenza mondiale di NAND, Samsung è focalizzata sull'allocazione di memoria a prodotti che hanno una maggiore domanda. Vi faremo sapere se ci saranno ulteriori aggiornamenti sulla disponibilità dell'850 Pro da 4 TB".

ssd 850 pro

La carenza di memoria NAND è quindi confermata dai fatti, come se non bastasse la disponibilità non proprio eccelsa della nuova serie 960. La memoria NAND Flash è diventata il cuore non solo degli SSD, ma anche degli smartphone, delle automobili e persino di alcuni giocattoli per bambini: la domanda è altissima e la produzione sembra non tenere il passo.

Leggi anche: SSD Samsung 960 Pro alla prova, test del modello da 2 TB

Le aziende del settore stanno lavorando alacremente per aumentare la produzione e migliorare i prodotti (ossia espandere la capacità della memoria NAND), ma semplicemente la richiesta ha superato lo sviluppo tecnologico e gli investimenti sinora fatti negli impianti.

La domanda di SSD sta vivendo un vero e proprio "boom" nel segmento enterprise, forzando Samsung – principale produttore di memoria NAND – a dirottare parte della produzione degli SSD consumer a quelli destinati al mondo professionale.

Molti analisti pensano che il prezzo degli SSD salirà tra il 20 e il 25% nei prossimi mesi, quindi se state pensando di acquistare un nuovo prodotto forse fareste meglio a non perdere tempo.

Samsung SSD 850 EVO da 4 TB Samsung SSD 850 EVO da 4 TB