Accessori PC e Gaming

Cherry Viola, nuovi switch meccanici a basso costo

Nell’ultimo decennio le tastiere con switch meccanici sono diventate tra i prodotti più popolari del segmento gaming. Il motivo è presto detto: garantiscono prestazioni superiori rispetto alle tastiere con cupola in gomma o switch membrana. Ovviamente c’è un contraltare, ossia costano di più.

Nel settore a farla da padrone è la tedesca Cherry: l’azienda ha sfornato switch meccanici di diverso tipo nel corso degli ultimi anni e quest’anno, al CES 2020 di Las Vegas, ha presentato gli switch Viola, una soluzione a basso costo che dovrebbe consentire alle tastiere meccaniche di scendere di prezzo.

I Cherry Viola hanno una molla e un sistema di contatti in bronzo a forma di V. Inoltre, usano uno stelo trasversale compatibile con una vasta gamma di copritasti, il tutto contenuto in un alloggiamento fatto con un polimero plastico dotato di otto pilastri.

La tolleranza ingegneristica del nuovo switch è inferiore a 0,01 mm, il che dovrebbe garantire un buon feedback e una migliore precisione durante la scrittura. Lo switch usa un socket POM (in poliossimetilene), quindi non richiede saldatura.

Lo switch Viola di Cherry ricorda l’MX Red. Entrambi vantano un punto di attuazione di 2 mm, una corsa totale di 4 mm e una forza di attuazione di 45 cN. Cherry ha promesso che lo switch sarà “meccanico” e “tattile”, ma per ovvi motivi non ha fatto parallelismi diretti con la sua serie MX.

Il nuovo switch Viola è inoltre in plastica trasparente per cui è completamente compatibile con i LED SMD, cosa che consente di produrre tastiere da gioco a basso costo con retroilluminazione RGB.

Cherry non ha ancora annunciato il costo dello switch Viola, ma ha affermato che ucciderà le soluzioni con cupola in gomma, per cui dovrebbero essere piuttosto economici. Detto questo, il prezzo finale delle tastiere dipenderà in gran parte dai produttori per cui non ci resta che aspettare; le prime tastiere con switch Viola dovrebbero debuttare quest’anno.