Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Chiamate via mobile a ricarica pubblicitaria

Pagina 1: Chiamate via mobile a ricarica pubblicitaria
Virgin Mobile USA presenta un nuovo servizio per cellulari che permettete di chiamare gratuitamente a patto di fruire, mensilmente, contenuti pubblicitari.

I dati sulla telefonia mobile confermano da tempo che l’Europa e l’estremo Oriente marciano più speditamente di quanto non facciano gli Stati Uniti. Per recuperare il gap, probabilmente, la sperimentazione di nuovi modelli economici, oltreoceano, è vista con maggiore interesse e fiducia. Dopo l’interessante iniziativa di Qualcomm, pronta a lanciarsi sul mercato con la tecnologia MediaFLO e una strategia commerciale tutta da inventare, adesso è il momento di Virgin Mobile USA. Il noto carrier statunitense, joint venture di Sprint Nextel e Virgin, ha presentato un nuovo profilo tariffario mobile, chiamato SugarMama, che permette di effettuare telefonate gratuite, a fronte di un cospicuo “consumo” pubblicitario.

L’utente potrà disporre di un monte minuti relazionato alla fruizione – su cellulare e online – di spot e campagne interattive che richiedono la spedizione di un SMS in risposta. Il target è stato chiaramente delineato: giovani al di sotto dei 30 anni – che rappresentano non a caso il 65% della clientela più attenta ai consumi. “Una buona parte dei consumatori fanno molta attenzione alle loro spese telefoniche, e questa categoria under 30 è senza ombra di dubbio quella che dispone dei budget più esigui”, ha dichiarato Howard Handler, chief marketing officer di Virgin USA. “Sebbene non si sappia ancora quale sarà la popolarità di questo servizio siamo certi di incrementare le entrate”.

Handler è convinto che gli introiti pubblicitari permetteranno di incrementare l’EBITDA, ovvero il profitto reale. La scelta di attuare questa strategia è il frutto non solo di un’attenta analisi di mercato, ma anche del rinnovamento del parco macchine. Gli attuali modelli di cellulari dispongono delle caratteristiche tecniche adeguate per una fruizione di qualità dei contenuti pubblicitari. Inoltre, il considerevole risparmio nelle chiamate dovrebbe favorire l’acquisto dei nuovi servizi multimediali avanzati. Insomma, se da una parte si permette all’utente di non pagare le chiamate, Virgin si propone di rilanciare con il browsing online via mobile e lo streaming.