Software

Chrome occupa troppa RAM: il team di Google studia delle soluzioni

Che Google Chrome non sia esattamente un gentleman nel trattare la RAM è ormai assodato. Fortunatamente il team che sviluppa il browser, sia su mobile che su desktop, è al corrente della situazione (e ci mancherebbe!) e sta lavorando a una soluzione che permetta al software di usare meno risorse.

Attualmente Chrome crea un nuovo processo per ogni scheda e istanza del browser aperta. Ciò impatta non solo sulle risorse occupate, ma conseguentemente anche sul consumo energetico, argomento delicato per chi usa il browser su un dispositivo portatile.

chrome ram

"Stiamo attivamente lavorando sulla riduzione dell'uso della batteria e ci stiamo occupando sia di quando Chrome è in primo piano che in background", ha dichiarato un ingegnere di Chrome per Android in un AMA su Reddit.

"Fin dalla sua nascita Chrome è stato incentrato sulla sicurezza e le prestazioni del web su tutte le piattaforme supportate. Le prestazioni a volte si ottengono impattando sulle risorse, ma data l'importanza della piattaforma mobile è una degli aspetti principali su cui siamo impegnati".

Google Nexus 6 Google Nexus 6
Google Nexus 9 Google Nexus 9

In particolare sulla versione desktop Google sta provando a combattere i leak di memoria. "Stiamo profilando Chrome per migliorare la velocità di avvio e in modo proattivo combattendo l'uso di memoria". Google afferma ad esempio che la latenza delle gesture e degli input è stata "ridotta costantemente" nel corso dell'anno.

In attesa di vedere miglioramenti tangibili, potete provare un'estensione chiamata The Great Suspender sul Chrome Web Store che sospende le schede non in uso liberando, automaticamente, la memoria occupata. C'è anche OneTab, ma per entrambe non garantiamo, non le abbiamo ancora provate. Un tentativo però non guasta.