Software

È arrivato Cinebench R20, mettete alla prova il vostro processore

Maxon ha pubblicato Cinebench R20, una nuova versione di Cinebench, il software basato su Cinema 4D che permette di testare i microprocessori. La nuova versione si aggiorna per diventare un test più probante per le CPU moderne, un’esigenza sempre più grande dopo che il test era stato modificato da un appassionato per tenere il passo con i tempi.

L’ammodernamento porta diverse novità, ad esempio non c’è più il test GPU presente nella versione R15, mentre rimangono i test single e multi-core.

Cinebench renderizza una complessa scena 3D usando solo la CPU. Maxon sottolinea che R20 “usa una scena di test più grande e complessa rispetto a R15, richiedendo una potenza di calcolo otto volte maggiore a quella richiesta per renderizzare la scena precedente”. Il benchmark necessita inoltre una memoria quattro volte maggiore. Insomma, le differenze rendono impossibile confrontare i risultati di Cinebench R15 e R20.

Il benchmark aggiornato integra inoltre Intel Embree, tecnologia di ray tracing di Intel, e “si avvantaggia delle caratteristiche delle moderne CPU Intel e AMD che permettono agli utenti di renderizzare la stessa scena sullo stesso hardware due volte più rapidamente che in passato”. Questo dovrebbe permettere a Cinebench di riflettere accuratamente le prestazioni offerte dai vari processori.

Cinebench R20 promette una maggiore precisione nei benchmark, cosa che permette di “testare se un sistema lavora in modo stabile con un alto carico sulla CPU, se la soluzione di raffreddamento del notebook o del desktop è sufficiente per operazioni di lunga durata al massimo potenziale della CPU e se un sistema riesce a gestire operazioni 3D reali esigenti”.

Maggiori informazioni su Cinebench R20 le trovate sul sito di Maxon. Il benchmark è disponibile sul Microsoft Store e sul Mac App Store. È scaricabile gratuitamente per cui potete provarlo, anche solo per curiosità. Insieme al test, Maxon indica già i punteggi di alcune CPU, sia nel test multi-thread che single-thread. Per il multi-thread ecco la lista dei modelli e i punteggi:

  • 2x Xeon Platinum 8168, 48C/96T: 16436 punti
  • 4x Xeon E7-4890 v2, 60C/120T: 12986 punti
  • Ryzen Threadripper 1950X, 16C/32T: 6670 punti
  • Ryzen 7 1700X, 8C/16T: 3455 punti
  • Xeon E5-2697 v2, 12C/24T: 3225 punti
  • 2x Xeon X5650, 12C/24T: 2705 punti
  • Core i7-7700K, 4C/8T: 2420 punti
  • Core i7-6700HQ, 4C/8T: 1647 punti
  • Core i7-4850HQ, 4C/8T: 1509 punti
  • Core i5-3550, 4C/4T: 1059 punti
  • Core i5-5300U, 2C/4T: 514 punti

La nostra piattaforma di prova con Core i9-9900K ha ottenuto 4529 punti. Per quanto riguarda i valori single-core, ecco quelli indicati da Maxon:

  • Intel i7-7700K, 4C/8T: 476 punti
  • AMD 1950X, 16C/32T: 400 punti
  • Platinum 8168, 48C/96T: 379 punti
  • AMD 1700X, 8C/16T: 378 punti
  • Intel i7-6700HQ, 4C/8T: 359 punti
  • Intel i7-4850HQ, 4C/8T: 298 punti
  • Intel i5-3550, 4C: 283 punti
  • Intel i5-5300U, 2C/4T: 280 punti
  • Xeon E5-2697 v2, 12C/24T: 255 punti
  • Xeon E7-4890 v2, 60C/120T: 197 punti
  • Xeon X5650, 12C/24T: 191 punti

Il nostro Core i9-9900K ha raggiunto 471 punti a frequenza stock. Il vostro processore che punteggi ha raggiunto? Fateceli sapere nei commenti!