Software

Cloud Connect sincronizza Office con Google Docs

Google Cloud Connect per Microsoft Office è l’ultimo affronto di Big G ai rivali di Redmond. L’azienda di Mountain View ha creato un plug-in per Office 2003, 2007 e 2010 che consente al programma di Microsoft di sincronizzare documenti nella “nuvola” di Google Docs senza lasciare il software.

Se da una parte il lavoro su Office diventa più agevole, dall’altra Google mette i bastoni tra le ruote alla rivale nella gestione dei documenti nella cloud. L’obiettivo di Big G è quello di sottrarre a Microsoft potenziali clienti per servizi come Office 365 (Office 365, lavorare nella nuvola secondo Microsoft).

Una volta sincronizzati, i documenti sono archiviati e viene conferito loro un URL unico che può essere visitato da qualunque dispositivo, anche mobile, tramite Google Docs. “E poiché i file sono archiviati nella cloud, le persone possono accedere sempre alla versione corrente”.

“Nella cloud di Google i documenti possono essere facilmente condivisi e modificati persino simultaneamente da più persone direttamente da Office. Viene mantenuta una cronologia completa sulle modifiche ai file e gli utenti possono ripristinare con un click le versioni precedenti”, scrive Google.

Per il momento il plug-in è disponibile solo per gli utenti Google Apps for Business ma è prevista per il futuro una versione consumer gratuita. Google Cloud Connect supporta solo Office per Windows, ma Google ha già dichiarato che sta lavorando anche a una soluzione Mac.