Tom's Hardware Italia
Storage

Come installare Windows 10 su un Nokia Lumia, primo test

Primo contatto con Windows 10 per smartphone, testato su un Nokia Lumia 630. Abbiamo trovato un sistema operativo maturo e stabile senza bug evidenti, almeno considerata una prova breve ed essenziale come questa.

Abbiamo installato Windows 10 su un Nokia Lumia 630 per provare le novità principali del nuovo sistema operativo Microsoft. Queste includono una nuova tastiera, notifiche migliorate, un File Explorer, il nuovo Action Center e tanto altro.

Abbiamo scelto il Lumia 630 per rendere più evidenti cali di prestazioni, scoprendo che effettivamente Windows 10 al momento è un po' più lento è "scattoso" di Windows Phone 8.1. Trattandosi di un'anteprima, una beta, non si possono trarre conclusioni su questo importante aspetto. 

Come installare Windows 10 sul proprio smartphone

  • Verificare che sia uno dei modelli compatibili: Lumia 630, Lumia 635, Lumia 636, Lumia 638, Lumia 730 e Lumia 830.
  • Registrarsi al programma Windows Insider. Andare su insider.windows.com e registrarsi con il proprio account Microsoft. Crearne uno se necessario.
  • Aggiornare il telefono. Windows 10 si può installare solo se sono presenti tutti gli aggiornamenti. Andare su Impostazioni> Aggiornamenti e verificare se ci sono aggiornamenti disponibili. Installare tutto.
  • Scaricare Windows Insider. Cercare e installare l'applicazione "Windows Insider" dal Windows Store, oppure da questo link.
  • Installare Windows 10. Avviare l'applicazione Windows Insider e accedere con il proprio account. Toccare "Get Preview Builds" e successivamente scegliere tra "Fast" e "Slow". Cliccare su "Accept" nella schermata successiva. Attendere il completamento del download e dell'installazione. Attenzione: potrebbe volerci molto tempo.

Alla fine della procedura ritroveremo gli account presenti in precedenza, i dati (fotografie, documenti, etc.) e le applicazioni che avevamo installato. Chi usa Windows Phone 8.1 in italiano noterà che alcune voci sono cambiate, per esempio Impostazioni in Settings. Ciò accade perché Windows 10 al momento è ancora in inglese.

Centro notifiche

A prima vista Windows 10 non appare molto diverso da Windows Phone 8.1. Un'impressione del tutto normale, visto che l'interfaccia è la stessa. Appena si comincia a maneggiare il dispositivo però le differenze si notano, a cominciare dal nuovo centro notifiche, che si può espandere con un secondo scorrimento verso il basso per vedere tutti i contenuti. Lo stesso vale anche per la singola notifica: se l'anteprima di una mail non è sufficiente possiamo espanderla per vedere una porzione maggiore del messaggio, senza comunque aprire Outlook.

Un'altra novità sta nel fatto che ora è possibile eliminare le notifiche una alla volta; possiamo quindi togliere una singola mail e non tutto il gruppo Outlook. È ancora possibile eliminare tutte le notifiche di un'app con un solo gesto, scorrendo la barra del titolo.

Sempre a proposito di notifiche, Windows 10 ci ricorda gli impegni importanti quando spegniamo il telefono: un ultimo avviso, ad esempio, per ricordarci che è il compleanno della mamma e siamo ancora in tempo per chiamarla e farle gli auguri.

Le notifiche inoltre sono ora interattive, quindi è possibile rispondere a un messaggio o una mail direttamente dall'Action Center senza aprire la relativa applicazione.

File Explorer

Windows 10 include un File Explorer (Esplora File) vale a dire un'applicazione per muoversi tra file e cartelle come facciamo su desktop. Ci sono già applicazioni (Windows Phone e Android), ma è la prima volta che troviamo questo strumento integrato nel sistema operativo. L'applicazione si chiama "Esplora file" ma a parte il nome per il resto è in inglese.

In alto a destra troviamo un menu che ci permette di scegliere tra file recenti e tutto il dispositivo. Accanto ad esso c'è il percorso attuale, su cui potremo cliccare per tornare alla cartella precedente o alla root. Ancora più a destra, una freccia verso l'altro serve per tornare indietro di un solo passo.

La parte centrale dell'interfaccia mostra le cartelle e i file, mentre in fondo troviamo gli strumenti disponibili. Il primo serve a selezionare gli elementi che poi potremo spostare nel cestino, rinominare, spostare in un'altra cartella. Il secondo pulsante serve a creare una nuova cartella, il terzo ad alternare tra le due visualizzazioni possibili, e il quarto è una lente d'ingrandimento da usare per fare ricerche tra i file.

Abbiamo poi, in basso a destra, il classico simbolo dei tre puntini per le opzioni aggiuntive che sono: "aggiorna", "seleziona" tutto o "cancella selezione" e "proprietà".

Nuova tastiera

Un altro elemento nuovo e interessante di Windows 10 per smartphone è la tastiera. Ora è presente un nuovo pulsante per la navigazione, un trackpoint virtuale piazzato tra i pulsanti "Z", "X", "Lingua" e ".com". Premendolo vengono visualizzate quattro frecce per muoversi nel testo con più precisione di quanto sia possibile fare solo con le dita.

Non è uno strumento che cambierà la vita e chi vive di pane e touchscreen, ma per altri potrebbe rappresentare un bel passo avanti quando si tratta di correggere una lettera sbagliata in mezzo a una parola. Questo trackpoint virtuale non è ancora presente in tutte le app, segno che forse gli sviluppatori dovranno modificare qualcosa per renderlo utilizzabile.

Vedremo poi un microfono, in alto, per avviare la dettatura. Per ora però questo dettaglio è disponibile solo negli Stati Uniti così come l'assistente vocale Cortana – non dovrebbe mancare comunque molto al debutto della versione italiana. Mantenendo premuto il pulsante dei numeri, poi, Windows 10 dà un accesso veloce alle emoticon. L'attuale funzione di Windows Phone 8.1 associata alla pressione prolungata non è presente, ma Microsoft potrebbe reintrodurla con i futuri aggiornamenti.

Estetica e nuove app

Windows 10 è molto simile a Windows 8.1 nell'aspetto ma qualche piccola differenza c'è. Guardando con attenzione si può notare che le tile sono riprodotte in modo un po' diverso, perché è stata rivista la trasparenza che lascia intravedere l'immagine di sfondo – anche questa è una delle nuove possibilità introdotte con Windows 10.

In futuro Microsoft dovrebbe anche ripristinare la completa trasparenza che si può ottenere oggi con Windows Phone 8.1, ma non sappiamo quando accadrà. Troviamo nuove versioni di Office in versione Universale, una nuova calcolatrice e una nuova applicazione Foto. Non c'è il browser Spartan.

Conclusioni

Windows 10 per smartphone è già a un livello molto avanzato e chi ha uno smartphone compatibile può provarlo da subito seguendo pochi semplici passaggi. Durante la nostra breve prova non ha dato alcun problema, ma lo abbiamo testato su un telefono inutilizzato, con pochi dati salvati, pochi account registrati e soprattutto "sacrificabile". Si direbbe che Windows 10 per smartphone sia stabile, ma è comunque un'anteprima e quindi è sconsigliabile usarlo sul telefono principale.

Nokia Lumia 630 Smartphone, 8 GB Nokia Lumia 630 Smartphone, 8 GB
Nokia Lumia 830 Smartphone, 16 GB Nokia Lumia 830 Smartphone, 16 GB
Nokia Lumia 1320 Smartphone, 8 GB Nokia Lumia 1320 Smartphone, 8 GB

A prima vista è apparso un po' più lento di Windows Phone 8.1 sul nostro Lumia 630, ma non è il caso di giudicare le prestazioni di un software non ancora completo. Detto questo i passi avanti fatti da Microsoft sono evidenti. Windows 10 per smartphone concretizza le promesse fatte dall'azienda negli ultimi anni.

La nuova tastiera è molto comoda, anche se non sono sicuro che il trackpoint virtuale sia davvero utile. La nuova funzione attivabile con il tasto "Numeri" è interessante ma preferivo com'era in Windows Phone 8.1 perché uso pochissimo le emoticon. Spero che Microsoft ripristini la versione precedente almeno come opzione.

Le nuove funzioni dell'applicazione per le fotografie sono più che benvenute, tanto il miglioramento automatico delle immagini quanto la creazione di album direttamente dall'app.

Tutto considerato Windows 10 per smartphone si mostra un prodotto piuttosto maturo per essere un'anteprima, e crediamo che gli utenti Windows 8.1 di tutto il mondo saranno soddisfatti di averlo come aggiornamento gratuito tra qualche mese.