Schede madre

Con la Kontron KTT30 tutti pronti per farsi il mini PC Android

Kontron ha presentato la KTT30, una scheda madre Mini-ITX con SoC Nvidia Tegra 3. Con essa sarà possibile creare un vero e proprio mini PC Android (o Linux), con le comuni porte di collegamento esterno, connessione Ethernet e possibilità di collegare un hard disk a vostra scelta. Il prezzo si aggira sui 199 dollari, il che rende questa KTT30 un'ottima scelta per un appassionato che voglia sfruttarla per crearsi un home theater o un NAS basati su Android, o persino una console da gioco.

Kontron KTT30

Oltre al Tegra 3 di Nvidia, che integra CPU e GPU, abbiamo 2 GB di RAM DDR, una porta mPCIe, una mPCIe/mSATA, e una mPCIe dedicata alla connessione 3G (c'è un alloggio per schede SIM), due slot per schede SD, tre porte USB 2.0, una porta LAN Gigabit, una RS232, e uno slot eMMC. A bordo troviamo anche un compressore video, e la scheda gestisce una risoluzione massima pari a 2048 x 1536 pixel. Il consumo totale di questa scheda MiniITX (170×170 mm) è ufficialmente di soli 7 watt. Non sono noti altri dettagli.

Questa scheda si presenta quindi come una tentazione per l'appassionato che voglia costruirsi da sé un sistema home theater, magari facile da trasportare, o un NAS. Ne uscirebbe un sistema spesso circa 16 mm, facile da montare direttamente dietro al monitor. Non è da scartare nemmeno l'idea di una console da gioco, dopotutto sarebbe possibile installarci Android e usare così i molti giochi disponibili per questo sistema operativo. E anche chi dovesse scegliere Linux avrebbe comunque una certa varietà a propria disposizione.

Kontron KTT30/mITX
ARM Cortex-A9 Quad Core 900 MHz Processor with NEON Technology
Integrated Chipset
DRAM Up to 2 GB DDR3L memory down
Graphics Ultra low power NVIDIA GeForce GPU with enhanced 3D capabilities; 1080p H264 MPEG-4 encoding/decoding Video Processor
HDMI 1.4a (up to 1920×1080 pixel), 24 bit LVDS (up to 2048×1536 pixel @ 18bpp) and DSI (up to 1440×900 @ 18bpp), support for 3 independent displays
1x mPCIe, 1x mPCIe/mSATA, 1x mPCIe for 3G (oboard SIM socket) 2x SD card
Target power consumption < 7W, full board
USB 3x port USB 2.0 (2x Type A and 1x Micro (supports also device mode)
Serial port 2x RS232 (1x 8wire RS232 port and 1x port which can be used either as cc-talk or 4wire RS232)
Ethernet 1x 10/100/1000 Ethernet Controller
CSI/DSI/12-bit par. Camara input, Bootable eMMC
Mass Storage 2x SD Card, 1x eMMC ( Bootable), 1x SATA 2.0
Sound Line in/out/mic, S/PDIF in/out (electrical)
Operating temp. 0°C to 60°C

Tecnicamente sarebbe possibile installarci anche Windows RT, ma ci sembra improbabile che un'azienda ne acquisti da Microsoft le licenze per metterlo su un prodotto diverso da un tablet. Non è comunque da escludere che qualcuno ci provi tanto per il gusto di farlo, in pieno spirito hacker.

In ogni caso, non è non certo è un prodotto per tutti. Oltre alla scheda infatti sarà necessario anche un case in cui  alloggiarla e un qualche supporto per la memoria, schede SD, hard disk o SSD. Poi ci vorranno tastiera e mouse, e naturalmente uno schermo – ma in quest'ultimo caso magari si può usare il televisore o il monitor del proprio PC per le operazioni di configurazione.

###old1406###old

E dopo l'hardware ci vorranno l'esperienza e l'abilità necessarie per installare il sistema operativo, un'operazione che non è proprio alla portata di tutti, soprattutto in casi come questo. Siamo certi tuttavia che se questi prodotti prenderanno piede vedremo anche delle macchine complete "pronte all'uso" non dissimili dai mini-Pc in commercio oggigiorno, come per esempio gli Z-Box di Zotac. Ne prendereste una?