Tom's Hardware Italia
CPU

Core i7-4790K e Core i5-4690K: parola d’ordine overclock

Tutti i dettagli sui nuovi microprocessori Core i7-4790K, Core i5-4690K e Pentium G3258 destinati a un pubblico di videogiocatori ed overclocker.

Intel ha finalmente presentato le nuove CPU Core i7-4790K e Core i5-4690K, nome in codice Devil's Canyon. L'azienda ne aveva preannunciato alcune caratteristiche a marzo, affermando che si trattava di soluzioni costituite non solo da materiali migliori per il packaging, ma anche di un'interfaccia termica migliorata.

Le novità strutturali delle CPU Devil's Canyon – Clicca per ingrandire

Cosa vuol dire tutto questo in concreto? È presto detto. Intel ha migliorato la pasta termica frapposta tra il die del processore e l'heatspreader. Non è un ritorno alla saldatura fluxless usata fino alle CPU Sandy Bridge, ma il passaggio a un materiale chiamato NGPTIM, ovvero "Next-Generation Polymer Thermal Interface Material" – che è in grado di smaltire meglio il calore e quindi consentire overclock più elevati.

Prestazioni in ambito desktop aumentate del 300% in cinque anni secondo Intel – Clicca per ingrandire

Un'altra novità riguarda la presenza di condensatori aggiuntivi assenti sulle altre CPU Haswell che permettono di fornire energia al die in modo più costante. La distribuzione dei due microprocessori sarà avviata nel corso di questo mese, a prezzi in linea con quelli delle due soluzioni che sostituiscono nella linea gerarchica: Core i7-4770K e Core i5-4670K. Il Core i7-4690K costa infatti 339 dollari, mentre il Core i5-4690K è a listino a 242 dollari.

Da sottolineare che questi processori, nonostante siano soluzioni socket LGA 1150 basate su architettura Haswell come i predecessori, nascono come prodotti destinati alle motherboard dotate di chipset della serie 9. Molti produttori di motherboard stanno comunque lavorando sui BIOS delle soluzioni Z87 per espandere il supporto.

Intel mette in luce i miglioramenti ottenibili con le nuove CPU rispetto alle soluzioni Sandy Bridge – Clicca per ingrandire

Nel caso del Core i7-4790K ci troviamo di fronte a un microprocessore con quattro core e Hyper-Threading, che di base opera a 4 GHz ma può spingersi fino a 4.4 GHz. Non mancano 8 MB di cache e una GPU integrata HD Graphics 4600 in grado di operare a 1250 MHz.

Il Core i5-4690K è sempre un quad-core, ma non ha l'Hyper-Threading. La sua frequenza di lavoro base è di 3.5 GHz ma grazie al Turbo Boost può spingersi fino a 3.9 GHz. Come ogni processore di questa serie abbiamo 6 MB di cache e una GPU integrata che è sempre l'HD Graphics 4600, ma che opera 1200 MHz. Ovviamente, è quasi superfluo dirlo, entrambi hanno il moltiplicatore sbloccato e un supporto a due canali di memoria DDR3-1600.

Le specifiche di Core i7-4760K e Core i5-4690K rispetto ai predecessori – Clicca per ingrandire

Parallelamente alle due CPU Core, Intel ha presentato anche il nuovo Pentium G3258, conosciuto anche come Pentium 20th Anniversary Edition. Si tratta del processore, sempre in distribuzione a giugno, con cui l'azienda celebra il ventennale del marchio Pentium. Abbiamo a che fare con un chip con moltiplicatore sbloccato dotato di due core a 3.2 GHz e 3 MB di cache.

Le specifiche del Pentium G3258 – clicca per ingrandire

Non manca la GPU HD Graphics a 1100 MHz e il supporto a due canali di memoria DDR3-1333. Il TDP è di 53 watt e il prezzo è molto interessante, 72 dollari. In questo caso Intel parla di compatibilità anche con i chipset della serie 8, previo comunque aggiornamento del BIOS.