CPU

CPU Intel Core Extreme con 12 core: la volete davvero?

"Acquistereste una CPU Intel Core Extreme, dotata di 12 core e moltiplicatore sbloccato, al prezzo di uno Xeon 12 core?" Domanda senza senso, almeno in apparenza, ma a porla su Twitter è Francois Piednoel, Principal Engineer e Performance Architect di Intel.

Il semplice quesito assume quindi i connotati di un sondaggio interessato, segno che in attesa di Haswell-E che nella seconda parte del 2014 Intel pensa di realizzare qualche "CPU speciale" sulla base magari dello Xeon E5-2697 v2 che abbiamo recensito sotto forma di sample e non prodotto finale qualche tempo fa. In lizza, ovviamente, c'è anche il modello Xeon E5-2695 v2.

Intel sonda il terreno

Oggi la CPU più costosa della gamma Intel è rappresentata dal Core i7-4960X (qui la recensione), un processore a sei core Ivy Bridge-E da circa 1000 dollari. Gli Xeon a 12 core, sempre basati su architettura Ivy Bridge, costano rispettivamente 2614 e 2336 dollari, almeno secondo il listino di Intel. Prezzi decisamente più elevati e non propriamente giustificati dalle prestazioni.

L'ipotetica CPU Extreme però, almeno secondo quanto affermato da Piednoel, è richiesta dagli "overclocker estremi", che la userebbero per cose come "Folding@Home e altri progetti di calcolo distribuito BOINC". Insomma, una CPU d'elite per l'elite, compatibile con la piattaforma socket LGA 2011.

Non sappiamo in questo momento se diventerà realtà, magari in quantità limitate, ma se c'è qualcuno che può spingere per realizzarla quello è proprio Francois Piednoel, che molti ricorderanno come il principale sostenitore di Skulltrail, una piattaforma estrema con due processori Intel Core 2 Extreme QX9775 e supporto per l'overclock che debuttò nel gennaio 2008.